“Polvere di stelle” Spettacolo e solidarietà, in scena, al Teatro Comunale.

Un affollato teatro comunale, come nelle grandi occasioni, ha ospitato lo spettacolo ideato e organizzato da Assunta Trento “Polvere di stelle”, patrocinato dal Comune di Cariati, cui hanno collaborato il Rotary Club “Terra Brettia” di Cariati e altre importanti associazioni quali: la Confcommercio sezione di Cariati; la Lilt delegazione di Cariati; Telethon e altri imprenditori e scuole di danza, come: il Ritmo del successo, Lory dance e Ars Ballet.

Il tutto presentato da Teresa Labonia, con la collaborazione in sala di Amedeo Lappanese e del server Team DJ Mister Pugliese. Assunta Trento, nel suo intervento, oltre ad augurare buon divertimento a tutti, ha rimarcato che l’intento di questo evento “è quello di dare spazio ai talenti del nostro territorio, le nostre stelline per fare in modo che, attraverso la loro passione possano, coltivando con cura e tempo la propria rosa, come diceva il piccolo principe, renderla importante perché Cariati ne ha tanti talenti ed è a loro dedicata questa serata.” Ha, poi, voluto porgere un ringraziamento particolare alle grandi stelle, gli Jaku Bros: Luigi e Claudio Iacuzio che, staccandosi momentaneamente dalla tournée con la De Sio, hanno voluto contribuire alla buona riuscita di questo spettacolo, con una performance di grande qualità. Assunta ha concluso ringraziando tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione di questo evento, tra cui “l’amica Sina Scigliano e Domenico Martino”.

Il Presidente del Rotary Club “Terra Brettia” di Cariati, arch. Leonardo Ippolito, durante il suo intervento, ha dichiarato che “intende devolvere una parte del ricavato, spettante da questa giornata, all’insegna della solidarietà, al progetto “Rotary No-Ictus”, che ci vede impegnati, insieme ad altri Club del territorio, all’acquisto di un Eco-color-doppler e un elettrocardiografo, per offrire, in modo completamente gratuito, uno screening completo a tutti i cittadini del territorio, al fine di fare prevenzione su di una gravissima patologia, fortemente invalidante, se non addirittura mortale. Nel mondo ogni anno 15 milioni di persone sono colpite da ictus e quasi 6 milioni muoiono. L’ictus è responsabile – ha continuato il presidente Ippolito – di più morti ogni anno, di quelli attribuiti all’AIDS, tubercolosi e malaria messi insieme e costituisce la seconda causa di morte a livello mondiale e la terza causa di morte nei Paesi del G8, preceduta soltanto dalle malattie cardiovascolari e dai tumori, per cui una facile attività di prevenzione, può essere in grado di salvare molte vite. Questa è la “missione” che il Rotary intende promuovere e portare avanti con determinazione”.

Durante la serata si sono esibiti, oltre alle scuole di danza annunciate, anche i singoli artisti come il cantante Giuseppe Secreti, accompagnato dal presidente della Confcommercio Dott. Domenico Nigro Imperiale, il quale ha ringraziato i suoi sponsor e ha comunicato che la Confcommercio e il comitato festival ha realizzato un inedito di Roka per Secreti; il ballerino Giovanbattista Mussuto, accompagnato da Teresa De Tursi, del comitato festival; il fisarmonicista Leonardo Ciccopiedi, accompagnato da Rossella Seccia, del comitato festival, titolare dell’ agenzia viaggi travelbuy; il giovanissimo cantante Amerigo Olivito, accompagnato da Assunta Trento; la danzatrice Alessia Alterino, accompagnata da Serafina Russo, del comitato festival. Inoltre sono pure intervenute, per illustrare la mission delle loro associazioni di volontariato: Teresa De Tursi Torchia referente per Telethon, Carmelina Santoro e Maria Viteritti della Lilt. E’, poi, intervenuta la poetessa Giusy Nisticò, tesoriera distrettuale della Fidapa e segretaria di “radici”, che ha letto un suo brano ”La libertà negata”. Subito dopo sono saliti sul palco le insegnati di Danza Luisa Ronzoni di Ars Ballet; Loredana Argirò di Lory dance; Sonia De Simone e Francesca Le Fosse del Ritmo del successo.

La seconda parte della serata è stata dedicata, interamente, allo spettacolo dei Jaku Bros, con una Storia d’amore recitata in Swing, con gli interpreti Claudio Iacuzio diplomato in sax contralto e in canto e Luigi Iacuzio attore con più di vent’anni d’esperienza, che lavora nei teatri nazionali e nel cinema con registi come Pupi Avati, Francesco Patierno, in TV lavora in un posto al sole, Rex, Distretto di polizia. Attualmente è in tournée con Giuliana De Sio e, prossimamente, lo vedremo in TV nella serie rimbocchiamoci le maniche, con Sabrina Ferilli.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta