Ss 106, Tavernise (M5S): non perdere il treno dell’ammodernamento

Serve presa di posizione forte per garantire l’interesse generale

CO-RO – Voglio lanciare un appello affinché si superino nel brevissimo periodo le incomprensioni che stanno alla base della mancata approvazione del tracciato finale per l’ammodernamento della Ss 106 nel tratto a sud di Sibari e si proceda spediti verso la realizzazione di una strada Europea e sicura.
Serve una presa di posizione forte per garantire l’interesse generale e riuscire a non perdere questo treno che il nostro territorio attende da troppo tempo.
Dobbiamo tenere presente la lezione che viene dal crotonese dove in tempi record si riuscirà a far – addirittura – partire i lavori, facendo uscire finalmente quell’area geografica dall’isolamento.
Non possiamo neanche sottovalutare l’allarme lanciato dagli addetti ai lavori, rispetto alla possibilità che una volta terminato l’ammodernamento del tratto crotonese non ci sarà più la possibilità di realizzare quello a sud di Sibari. A quanto pare questa voce è vera e trova fondamento nei famosi calcoli che servono per determinare la tipologia di strada che si può realizzare in un determinato territorio.
Ma il mio appello vuole indirizzarsi soprattutto alla politica, adesso impegnata in campagna elettorale, che deve fare uno sforzo ancora maggiore per non ridurre e trasformare una tematica così importante in terreno di scontro. Una battaglia in tal senso genererebbe solo perdenti, e nessun vincitore.
È arrivato il momento anche per l’alto ionio Cosentino di fare sintesi e di iniziare a ragionare seguendo logiche non più campanilistiche ma territoriali. L’orizzonte che ci si presenza innanzi prevede solo due possibilità concrete: una strada nuova che possa generare ricchezza e futuro per la zona oppure il vecchio tracciato che rappresenterebbe la sconfitta della politica e dell’utilità generale.
È quindi imperativo definire e ultimare la progettazione della Rossano-Crotone senza ulteriori indugi, attivare la Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) e arrivare preparati alla Conferenza dei Servizi. Ogni passaggio deve essere accelerato per arrivare presto alla fase esecutiva. Non c’è più spazio di manovra per rivedere il tracciato della Sibari-Corigliano-Rossano: così com’è, rappresenta la migliore soluzione possibile.

Davide Tavernise

Print Friendly, PDF & Email

Views: 37

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta