Smaltimento illecito di rifiuti liquidi a Melissa

Le acque reflue di un frantoio che finivano in un fosso naturale e subito dopo in un torrente.

Le acque reflue di un frantoio che finivano in un fosso naturale e subito dopo in un torrente.

E’ quanto hanno accertato a Melissa gli agenti del Corpo forestale dello Stato, denunciando il presunto responsabile dello sversamento per smaltimento illecito di rifiuti liquidi, danneggiamento di acque pubbliche e deturpamento di bellezze naturali.

I reflui prodotti dalla molitura delle olive, secondo quanto accertato, sono stati sversati illecitamente nel fosso Cattica e nel torrente Ponda.

L’assenza di piogge ha reso possibile che i reflui, fortemente maleodoranti, permanessero sul fondo degli alvei e che fossero facilmente rintracciabili.

In seguito, a ripetuti sopralluoghi compiuti sull’area, gli agenti del Corpo forestale, sono riusciti a ricostruire una mappa dei punti di sversamento che hanno interessato in parte il sito della discarica comunale dismessa, risalendo, così, al frantoio dal quale provenivano i reflui della molitura delle olive.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta