SIAMO IN GRADO DI ONORARE GLI IMPEGNI

SIAMO IN GRADO DI ONORARE GLI IMPEGNI FINANZE,SERO: DIFFICOLTÀ IDENTICHE AD ALTRI MA STIAMO RISANANDO IL BILANCIO DAL 2006 CARIATI, Lunedì 27 Dicembre 2010 – Situazione finanziaria, il Comune di Cariati vive le stesse difficoltà che, in questo particolare periodo di crisi nazionale e regionale, stanno interessando tutti i comuni italiani e meridionali in specie. In più, vi sono da considerare almeno due elementi di differenziazione: da una parte, il dato negativo e sistematico, consolidatosi nei decenni passati del bilancio cariatese ed ereditato dall’attuale Esecutivo; dall’altra, l’azione forte e determinata di risanamento avviata sin dal 2006 da questa compagine amministrativa, con intuibili benefici futuri per la tenuta complessiva dell’ente. – E’ quanto dichiara il Sindaco che tranquillizza i cittadini, si scusa per i ritardi nei pagamenti alle imprese e precisa: siamo in grado di onorare i nostri impegni. SU YOUTUBE LA DICHIARAZIONE INTEGRALE DEL SINDACO http://www.youtube.com/watch?v=VsloO-4lAU4 Nessun clima da pre-dissesto, dunque, per il Comune di Cariati. La situazione – spiega SERO – è innegabilmente difficile, non dissimile da quella di tanti comuni italiani e calabresi, ma sotto costante e responsabile controllo da parte della Giunta e degli uffici. Al di là della crisi continente – continua il Sindaco – Cariati vive anche una situazione di crisi che è sostanzialmente sistematica. Il bilancio – dice – è stato sempre caratterizzato da un fenomeno negativo. E’ evidente che la crisi attuale aggrava le criticità storiche ed ordinarie. Tuttavia, sin dal nostro insediamento, abbiamo avviato una lungimirante e trasparente azione di risanamento, intraprendendo un virtuoso percorso di rientro da esposizioni debitorie che, come è documentato, si erano consolidate negli anni. Stiamo parlando – precisa SERO – soprattutto di debiti consolidatisi a partire dal 2001. Un esempio su tutti: la tassa di smaltimento dei rifiuti. Oggi, noi, stiamo ripianando quella situazione negativa. Altro esempio: con la Sorical stiamo chiudendo il giudizio insorto, determinando un risparmio di oltre 100 mila euro per il Comune. Stesso discorso per la Sibaritide Spa. A questa situazione complessiva di crisi, si aggiungano i noti tagli nei trasferimenti da Roma. Capitolo non a parte, ovviamente, è quello dei debiti fuori bilancio. L’ultima volta – aggiunge – che ne abbiamo approvati è stato il 30 Novembre scorso, in consiglio comunale. Ma ogni anno abbiamo approvato debiti fuori bilancio per una somma complessiva da capogiro. Sia chiaro: per l’azione di risanamento in corso, questa Amministrazione è la prima in assoluto ad aver operato, come è noto, una cancellazione dei residui attivi, perché ormai difficilmente esigibili. Li abbiamo cancellati – spiega SERO – dall’avanzo di amministrazione e li abbiamo iscritti nel conto patrimonio. Il che, come è risaputo, non è cosa di poco conto, impendendone la spesa. Vi è, infine, una oggettiva crisi di cassa e di liquidità. Ma anche questa è sistematica. Il ricorso all’anticipazione di cassa non è certo esclusiva di questo Esecutivo o del Comune di Cariati. In questa analisi, rientra anche la nostra intenzione di rivedere alcuni aspetti del contratto di affidamento della riscossione all’esterno. in tal senso – continua – ci stiamo confrontando con la società affidataria. Ciò non mi esime tuttavia – conclude SERO – dal rivolgere, a nome dell’Amministrazione Comunale, le scuse per i ritardi nei pagamenti ad imprese e cooperative, che si sono determinati e che continuano. Con una garanzia: il Comune di Cariati resta perfettamente in grado di onorare i propri impegni.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta