SANITÀ, FAUSTO SERO NON SA DI COSA PARLA

SANITÀ, FAUSTO SERO NON SA DI COSA PARLA CAPUTO: ROZZEZZA, VIOLENZA VERBALE. ECCO IL PD SCOPELLITI APPLICA GLI IMPEGNI DISATTESI DA LOIERO DICHIARAZIONE On. GIUSEPPE CAPUTO ROSSANO, Venerdì 10 Settembre 2010 – Dov’è la politica nelle aberrazioni di Fausto SERO? Se la credibilità e l’immagine del PD a livello territoriale è affidata alla rozzezza, alla violenza verbale, alla sconoscenza dei fatti ed alla illogicità dei modi e delle cose dette dal segretario del PD di Cariati, Fausto SERO, allora non serve indagare troppo sul fallimento complessivo, nazionale e periferico, del partito di Bersani. E’ tutto chiaro. Alle bestialità gratuite delle quali si reso protagonista il segretario del PD cariatese, che tenta evidentemente di minare l’equilibrio e la civiltà che sta invece caratterizzando la dura protesta del Sindaco di Cariati, non sarebbe neppure necessario replicare. Se lo facciamo è soltanto per rispetto dei concittadini del territorio e per la determinazione, la coerenza e la trasparenza che distingue tanto il sottoscritto quanto il Presidente SCOPELLITI, oggetto di accuse squallide delle quali il Segretario del PD dovrebbe solo vergognarsi. Il metodo spartitorio che Fausto SERO pretenderebbe attribuire al sottoscritto ed al Presidente SCOPELLITI è esattamente quello praticato, fino a qualche mese fa, dai suoi amici di partito. Insomma sa bene di cosa sparla, avendo frequentato e facendo parte di quella stessa classe politica, di centro sinistra, che ha spartito, occupato, vilipeso ed affossato tutti i territori calabresi, ingannando le popolazioni, proprio servendosi della sanità intesa come favore e privilegio e mai come diritto. Il municipalismo che Fausto SERO attribuisce al sottoscritto altro non è che il limite, certamente culturale, di cui il segretario del PD si sta facendo portatore in queste ore e con queste reiterate dichiarazioni false, infondate, offensive e distruttive soprattutto rispetto allo spirito unitario e comunque civile costruito da altri ed emerso in questi giorni, nel dialogo, serrato e determinato, con la Regione Calabria ai massimi livelli sul Piano di rientro in generale e sull’Ospedale di Cariati in particolare. Certe affermazioni sono deliranti. Per quello che mi riguarda, non soltanto non ho mai assunto posizioni pregiudiziali rispetto all’Ospedale di Cariati, ma non ho mai preteso, sollecitato o addirittura imposto, in nessun modo, la chiusura di questo ospedale a vantaggio di altri. Fausto SERO non sa neppure di cosa parla, disconoscendo o facendo finta di non sapere che il Piano di rientro che, con capacità e determinazione, il Presidente e la Giunta SCOPELLITI stanno mettendo in atto è né più né meno che il Piano previsto, scritto, approvato e consegnato dal suo ex Presidente LOIERO. Il Segretario del PD dimentica questo passaggio fondamentale, proprio per non dover ammettere la latitanza e l’ignavia clientelare del suo centro sinistra che, fatto il Piano e assunto impegni con il Governo nazionale, si è poi tirato indietro nei fatti, all’avvicinarsi delle scadenze elettorali, promettendo nelle piazze e nei reparti il contrario di quanto aveva già concordato a Roma, inducendo sindaci a sottoscrivere accordi farsa e ingannando la gente.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta