SANITÀ E RIFIUTI,COORDINAMENTO PERMANENTE SINDACI

SANITÀ E RIFIUTI,COORDINAMENTO PERMANENTE SINDACI CONFRONTO ISTITUZIONALE SU QUESTIONI CONDIVISE DOCUMENTO SOTTOSCRITTO NEI GIORNI SCORSI A CARIATI CARIATI (Cs), Venerdì 22 Luglio 2011 – Politiche del territorio, gestione dei rifiuti e sanità. Sono, questi, i temi trattati dai sindaci dei comuni di Campana, Mandatoriccio, Pietrapaola, Scala Coeli, Terravecchia e Umbriatico, nell’incontro tenutosi, nei giorni scorsi, presso la sede municipale di Palazzo Venneri, confezionati in un documento finale. Riprendere, dopo la pausa elettorale, un’azione istituzionale, determinata e coesa. Per raggiungere questo obiettivo, nasce l’organismo permanente di confronto istituzionale. GESTIONE DEI RIFIUTI. – L’invito, da parte dei Sindaci, al Commissario Straordinario per l’emergenza rifiuti e alle autorità regionali competenti, è di vigilare con la massima attenzione sulle modalità di conferimento dei rifiuti solidi urbani all’impianto di Bucita. I primi cittadini chiedono che tali procedure siano rispettate, atteso che il conferimento avviene, oggi, con disparità tra comuni piccoli e grandi. Dall’incontro è emersa la necessità di ripresentare la proposta già avanzata all’Assessore regionale all’Ambiente di una gestione territoriale del ciclo integrale dei rifiuti. SANITÀ. – Per quanto concerne, in particolare, l’Ospedale di Cariati, i Primi cittadini chiedono al Commissario Straordinario dell’ASP di Cosenza un incontro urgente presso la stessa struttura ospedaliera, revocando gli atti di recente assunti, fortemente penalizzanti per il nosocomio cariatese, e astenendosi – prima del richiesto incontro – dall’assunzione di eventuali ulteriori atti di modifica e di rimodulazione dei servizi ad oggi in esso erogati. – I sindaci hanno deciso di incontrarsi con scadenza mensile, istituendo, di fatto, un organismo permanente di confronto istituzionale delle amministrazioni comunali del territorio e di indire sulle medesime questioni dei consigli comunali congiunti. I sindaci fanno infine appello a tutte le forze politiche, sindacali e sociali del territorio affinché non si receda da un percorso unitario e condiviso per la tutela dei diritti di cittadinanza delle nostre comunità. In particolare tale azione dovrà riguardare le problematiche più impellenti dell’organizzazione territoriale della sanità e della gestione dei rifiuti.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta