RIFORMA GELMINI, DONNICI VICINO AGLI STUDENTI

RIFORMA GELMINI, DONNICI VICINO AGLI STUDENTI I NUOVI ORARI PENALIZZANO LO STUDIO COINVOLGERE LE ISTITUZIONI REGIONALI PER TROVARE SOLUZIONE Mandatoriccio (Cs), Sabato 9 Ottobre – Nuovo orario scolastico, urge un confronto con tutte le istituzioni sovra-comunali competenti per studiare e trovare soluzioni al notevole disagio arrecato da questo particolare aspetto della riforma GELMINI agli studenti del territorio. É quanto richiede il sindaco di Mandatoriccio, Angelo DONNICI, facendosi portavoce delle analoghe istanze avanzate e sostenute da tutti i sindaci del basso ionio riuniti in comitato. La modifica dell’orario scolastico, da 50 a 60 minuti per ogni lezione, comporta oggettivamente una riduzione complessiva dei tempi a disposizione per studiare e per organizzare normalmente la propria giornata pre e post scolastica. Riduzione che diventa ancora più ingestibile e gravosa se calata nel contesto territoriale di riferimento con intere comunità di studenti pendolari, residenti nei centri montani. É soprattutto questo il nocciolo della questione, posta e ribadita in questi giorni dagli studenti che, anche in questa zona, stanno manifestando la loro contrarietà rispetto ai metodi ed ai contenuti di una riforma nazionale non ritenuta accettabile e sostenibile per diversi ordini di motivi. Nell’invocare maggiore attenzione da parte delle istituzioni regionali, attraverso il coinvolgimento dell’ufficio scolastico provinciale e regionale, a nome di tutti i colleghi del basso ionio il primo cittadino di Mandatoriccio dichiara la solidarietà delle amministrazioni comunali rappresentate agli studenti in protesta, sottolineando il massimo impegno comune nella direzione finalizzata, ancora una volta, a garantire maggiori e concreti diritti di cittadinanza nelle periferie.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta