PETIZIONE POPOLARE per la messa in sicurezza della STRADA PROVINCIALE (ex SS 108 Ter.)

PETIZIONE POPOLARE Per la richiesta di un intervento urgente di manutenzione ordinaria, strordinaria e la messa in sicurezza della STRADA PROVINCIALE (ex SS 108 Ter.) nel tratto Cariati – Terravecchia – Scala Coeli rivolta: Al Presidente della Provincia di Cosenza Piazza XV Marzo n. 5 87100 Cosenza Al Presidente della Regione Calabria Cittadella regionale – Loc. Germaneto 88100 Catanzaro All’Assessore Infrastrutture, Lavori Pubblici, Mobilità – Regione Calabria Cittadella regionale – Loc. Germaneto 88100 Catanzaro Al Prefetto di Cosenza Piazza XI Settembre 87100 Cosenza Al Presidente del Consiglio dei Ministri Palazzo Chigi – Piazza Colonna n. 370 00187 Roma Terravecchia/Cariati/Scala Coeli, lì 16/11/2015 Premesso che l’asse viario, attuale Strada Provinciale – ex SS 108 Ter., sin dalla sua costruzione ha costituito per paesi di Cariati – Terravecchia – Scala Coeli l’unica strada di accesso dei propri centri urbani e fino agli anni 80 del 1900 è stata l’unica arteria di collegamento mare-Sila, inoltre seguendo anche l’antico tracciato di tratture costituisce ancora oggi una esclusiva via di transumanza per le numerose mandrie di bovini. Così come non è da sottacere la circostanza che tanti allevatori, aziende agricole e privati cittadini per accedere alle loro proprietà devono transitare, in modo esclusivo, sulla strada provinciale in questione. La stessa arteria costituisce l’unica infrastruttura strategica ai fini della prevenzione e lotta agli incendi per la difesa dell’immenso patrimonio boschivo pubblico e privato per la celerità d’intervento dei mezzi che vi devono transitare. Essendo unica strada di accesso dei citati centri abitati costituisce, perciò, l’unica via di fuga in caso di calamità o di soccorso delle popolazioni interessate. Purtroppo, negli ultimi decenni, per carenza di manutenzione ordinaria (pulitura cunette e scoli), per mancanza di manutenzione straordinaria (rifacimento: di muri divelti, tratti di carreggiate crollate, asfalto fatiscente e sconnesso, barriere di protezione, etc.) la Provinciale è divenuta una infrastruttura viaria fatiscente e pericolosa sulla quale, lungo tutto il percorso, vige l’anacronistico limite di velocità di 30 Km/h che l’ha resa di fatto una mulattiera. Pertanto è strategica ed è l’unica strada per la sopravvivenza dei paesi, costituisce perciò l’alternativa alla vita o alla morte per tanti cittadini che la devono percorrere per le emergenze sanitarie. Per quanto esposto i sottoscrittori chiedono alle autorità in indirizzo, ciascuno per le proprie competenze, di attivarsi affinché, con urgenza, siano intraprese tutte le iniziative e assunte tutte le attività amministrative per la esecuzione delle necessarie manutenzioni ordinarie e straordinarie nonché l’esecuzione dei lavori per la messa in sicurezza della Strada Provinciale – ex 108 Ter.- al fine della libera circolazione e per rompere l’isolamento dei paesi. Riservandosi, nel caso di inerzia, di adottare altre forme democratiche ed eclatante di proteste.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta