Nuove minacce al sindaco di Cassano allo Ionio, Gianni Papasso.

Poco più di un mese fa era stato già vittima di una intimidazione quando ignoti hanno imbrattato la lapide del padre presso il cimitero, adesso il sindaco di Cassano, Gianni Papasso, denuncia, tramite una nota ufficiale del Comune, di essere stato nuovamente destinatario di minacce.

“Nuove minacce – si legge nel testo – al sindaco di Cassano allo Ionio, Gianni Papasso. Alle ore 12:56 di lunedì scorso, da una cabina telefonica pubblica (il numero corrisponde allo 0981-71189) ubicata sul centralissimo corso Garibaldi, di fronte l’ex Banca Carime – si spiega – è stato trasmesso, destinato al telefonino cellulare del segretario generale del comune, Antonio Fasanella, un messaggio minaccioso per il sindaco Papasso”.

Su quest’ultimo episodio in ordine di tempo il sindaco ha sostenuto che si tratta “solo dell’ultimo gesto criminoso e intimidatorio consumato ai miei danni, dopo i precedenti messaggi minatori arrivati anche su utenze telefoniche di amici e lo sfregio consumato alla lapide funeraria di mio padre, presso il cimitero comunale”.

Nel ringraziare il Prefetto di Cosenza, Gianfranco Tomao, per avere disposto un servizio di protezione per la propria persona da parte delle forze operanti sul territorio.

 

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta