Le certezze del negazionista convinto

Il negazionista convinto è sicuro che l’influenza da Covid-19 non esista.

Il negazionista convinto è anche convinto che l’influenza da Covid-19 sia il prodotto di un laboratorio militare cinese segreto di Wuhan, realizzato per distruggere il mondo occidentale (si sa come sono ‘sti cinesi).

Il negazionista convinto è arcisicuro che i cinesi, anche se a Wuhan i cinesi morivano come mosche, per mesi hanno tenuta nascosta al mondo l’epidemia provocata dal Covid-19 (che non esiste) perché sennò non avrebbero più venduto i loro prodotti sui mercati del mondo occidentale (si sa come sono ‘sti cinesi).

Il negazionista convinto ha le prove che il Covid-19 è stato creato per sterminare tutti i vecchi.

Il negazionista convinto può dimostrare senza tema di smentita che in realtà i vecchi non muoiono di Covid-19 ma con Covid-19 e che in realtà il Covid-19 non è più pericoloso di una normale influenza.

Infatti, il negazionista convinto sa da fonte sicura che pure i famosi camion militari che portavano via i vecchi morti nelle case di riposo erano tutta una montatura.

Il negazionista convinto è sicuro che Bill Gates ha pagato i cinesi per elaborare il virus del Covid-19 perché lui vuole dominare il mondo. Siccome gli è andata buca con le scie chimiche, d’accordo con Big-Pharma e con i cinesi (si sa come sono, ‘sti cinesi) ha architettato un diabolico progetto che induca la gente a vaccinarsi, così può iniettare in tutti quanti un bel microchip col quale controllare la gente.

Il negazionista convinto è sicuro che nel vaccino contro il Covid-19 c’è il diavolo, perché gliel’ha detto Eleonora Brigliadori, e poi i cinesi sono servi del diavolo (si sa come sono, ‘sti cinesi).

Il negazionista convinto non ha dubbi: il vaccino serve a modificare il DNA degli esseri umani per trasformarli in robot al servizio di Bill Gates.

Il negazionista convinto sa in modo inconfutabile che le mascherine non servono a niente.

Il negazionista convinto può dimostrare, dati alla mano, che le mascherine sono pericolose per la pelle, per i bronchi, per i polmoni, per la psiche e a pensarci bene anche per la vista, dato che fanno appannare gli occhiali.

Il negazionista convinto è stufo di arricchire le Case farmaceutiche con i vaccini. Perciò non si vaccina e arricchisce le Case farmaceutiche con le terapie antivirali, gli antibiotici, le tachipirine, il paracetamolo e (se sopravvive) i ricostituenti, che costano una diecina di volte di più di un vaccino.

Il negazionista convinto, che sul telefonino ha Google, Whatsapp, Facebook, Twitter, Waze e un’altra diecina di app traccianti, non si fa fregare da Bill Gates che vuole controllarlo col microchip.

È proprio furbo, il negazionista convinto. Ma non basta: il negazionista convinto è un campione di coerenza e di logica (si sa come sono, ‘sti negazionisti).

Giuseppe Riccardo Festa

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta