L’ASD Cariati perde 3-1 a Cotronei

Una partita, quella del Cariati, infarcita da troppo nervosismo

Cotronei 3 – Cariati 1

Marcatori : 6’ , 34’ su rigore e al 78’ Conversi per il cariati Monteriro al 58’.
Note : Espulsi al 53’ Mercurio, al 73’ Errigo ed all’80’ Sifonetti.
Cotronei : Menzà, Frigo 6, Mercurio 6, Fabiano 6.5, Oreste 6, Olivo 6,5, Anellino 6 (90’ Salituri s.v.), Arabia 6,5, Campagna 6 (90’ De Luca s.v.), Conversi 8,5 ( 93’ Colosimo s.v.9), Lonetto. All: Trapasso.
Cariati : Errigo 4, Caniglia 6, Bombarola 6 (46’Ioele 6,5), De Giacvomo 6, Minutolo 6,5, Scarpello 6 (69’Fortino F. 6), Campana 6, Ferrentino 6, Monteiro 6, Sifonetti 5, Filareti 6 ( 46’ Torchia 6). All: Vincenzo Filareti
Arbitro : Costa di Catanzaro 5
Nel regno dell’attaccante Conversi, vice cannoniere del girone A di promozione, il decimo successo stagionale che firma una splendida tripletta, proiettando la propria squadra, in maniera superba, verso la parte più alta della classifica del campionato di promozione, girone A.
Il confronto tra le due compagini, terza e quarta nella classifica generale, è subito vibrante tra due formazioni che vogliono giocarselo a viso aperto. Ci prova subito ad inizio di gara la compagine di casa con Conversi, vice goleador con 11 reti all’attivo, cha al 6’ minuto di gioco piega il portiere del Cariati con una micidiale punizione dal limite.
Su azione di rimessa il Cariati con l’attaccante Antonio Campana perde l’attimo buono per pareggiare le sorti dell’incontro, facendosi recuperare dal difensore Mercurio. Al 34’ il Cotronei raddoppia grazie ad una iniziativa offensiva, ancora una volta, del goleador Conversi che viene agganciato da dietro da un difensore del Cariati in area di rigore. Puntuale il direttore di gara che determina la massima punizione che lo stesso Conversi trasforma nella seconda rete a favore della compagine di casa.
Nella ripresa l’azione offensiva del Cotronei non si arresta, con Campagna sfiora la terza rete colpendo in pieno il palo destro.
Al 43’ i ragazzi del tecnico Trapasso rimangono in dieci per l’espulsione di Mercurio a seguito di doppia ammonizione. Al 58’ la compagine del presidente Sabatino Tosto riapre la contesa con il brasiliano Rafael Monteiro, tempestivo a correggere in rete un bolide di sifonetti.
E’ un periodo buono per il Cariati che spinge nel tentativo di raggiungere il pareggio. Al 70’ Francesco Fortino impegna severamente il portiere locale Menzà che con un prodigioso intervento impedisce agli ospiti di portarsi sul pari.
Sul finire della gara, al 78’, ancora una volta, Conversi parte come una saetta da centrocampo verso la porta della compagine del Cariati, facendo secco dal limite dell’area il pur bravo Joele, subentrato ad Errigo, espulso dal direttore di gara per aver reagito scompostamente ad alcune provocazioni del pubblico presente in tribuna.
La partita del Cariati, purtroppo, termina con un nuova espulsione, quella di Sifonetti per gioco pericoloso su un difensore della squadra locale. Una partita, quella del Cariati infarcita da troppo nervosismo, pagandone amaramente lo scotto. In conclusione una partita che il cariati poteva vincere ma che ne ha pagato lo scotto per il troppo nervosismo espresso sul terreno di gioco, e pensare che era sceso in campo in piena formazione.
Ha vinto il Cotronei giocando la sua onesta gara, battendo un Cariati nervoso e privo della necessaria lucidità, al termine di una partita che solo a sprazzi ha offerto spunti interessanti ed un gioco alquanto scarno. Un’altra frenata per la matricola Cariati che di fronte all’esperta formazione del trainer Trapasso non ha affatto demeritato.
La direzione della gara da parte del signor Costa di Catanzaro ha lasciato l’amaro in bocca alla dirigenza del Cariati che si è vista espellere prima il portiere Errigo, beccato in più occasioni dal pubblico di casa nonché dalla seconda espulsione di Sifonetti per essere entrato,ad opinione del direttore di gara, in maniera decisa su di un giocatore di casa.
Un’occasione fallita, ma nulla è perduto, in quanto la matricola Cariati sta portando avanti un campionato di avanguardia con delle prestazioni piacevoli da vedersi e, soprattutto, con una marcia più che dignitosa per una matricola qual è il Cariati.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta