LA FORZA DEL CAMBIAMENTO PARTE DALLE DONNE

 

 

 

Grande partecipazione e vivace dibattito domenica 13 marzo al Centro Sociale città di Cariati durante l’incontro organizzato dal movimento civico l’Alternativa. L’appello, rivolto alle donne cariatesi, è stato accolto con favore ed entusiasmo ed ha visto le nostre concittadine vere ed indiscusse protagoniste. Cresce la responsabilità dell’universo Donna su tematiche che interessano l’accessibilità e la fruibilità dei servizi offerti, non solo in termini numerici, ma anche di interventi che ipotizzano facili soluzioni.

 

Ancora una volta i numerosi interventi, delle signore presenti in sala, hanno fatto registrare il metodo ormai consolidato dell’attuale Amministrazione comunale: non ascolto delle segnalazioni, tempi biblici per risolvere disservizi di facile risoluzione e chi più ne ha, più ne metta. Molteplici, infatti, sono stati i temi affrontati: in primis l’analisi del mondo scuola. …maniglie e tapparelle rotte in tutti gli edifici scolastici, necessità di derattizzazione ambienti, numero insufficiente dei collaboratori scolastici, bagni da riparare e spazi verdi adiacenti le scuole privi di qualsiasi forma di manutenzione.

 

A tale riguardo è emersa la proposta del candidato a sindaco Filomena Greco di istituire dei gruppi di nonni e altri volontari che provvederanno a rotazione alla pulizia e all’abbellimento dei giardini scolastici. Per la Scuola, laboratorio di formazione dei Cittadini di domani, si richiedono servizi essenziali, nessuno si sognerebbe di passare dai “bisogni primari a quelli voluttuari”. In seguito ad altri interventi che hanno evidenziato la vocazione sportiva di molti giovani cariatesi ,Filomena Greco ha espresso la volontà dell’Alternativa di poter fare di Cariati la città dello sport, per far si che , insieme al turismo, anche lo sport diventi un volano per il futuro dei cariatesi. Infine L’Alternativa e la candidata a sindaco Filomena Greco hanno un’ ambizione da TUTTI condivisa: fare un cammino partecipato che non abbia come punto di arrivo le urne, ma vada oltre e quando si governerà lo si farà con la massima collaborazione di tutti e con l’istituzione di vere e proprie consulte tematiche. La paura del “nuovo” scriveva Machiavelli, spaventa, abbiamo paura di cambiare perché siamo abituati o rassegnati al “vecchio”, anche quando questo ritorna…

 

Oggi per promuovere e sostenere il “nuovo e alternativo” modo di vivere la cittadinanza e chiedere il “buon governo” saranno in prima linea le Donne! Scherzando, ma non troppo, ieri sera qualcuno ha detto, che in momenti come quello vissuto ieri forse si perorerà l’istituzione delle quote azzurre!!

 

Mezzogiorno in famiglia ha dato la misura di quanto si è capaci di ottenere se si fa Squadra, abbiamo visto e fatto vedere una Città vestita a festa, adesso ci tocca fare le scelte giuste per realizzare quanto gli spettatori credono di trovare. Vogliamo che la Politica torni ad essere al servizio del Cittadino e non più al servizio di pochi. “Vi sono momenti, nella vita, in cui tacere diventa una colpa e parlare diventa un obbligo. Un dovere civile, una sfida morale, un imperativo categorico al quale non ci si può sottrarre”.

 

Filomena Greco non si stanca di ripetere che “IL CITTADINO AL CENTRO è L’Alternativa!

 

 

 

L’ALTERNATIVA

 

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta