INCENTIVARE OCCUPAZIONE NEL SETTORE ITTICO.

Sviluppo sostenibile e tutela del mare come risorsa economica, una nuova e importante sfida di rinnovamento che investe sulla promozione del territorio costiero e sul suo patrimonio culturale, architettonico, enogastronomico e artigianale, con particolare attenzione alla pesca-turismo, all’itti-turismo e all’acquacoltura. Sono, queste, le ribadite finalità del Gruppo Azione Costiera (GAC) Borghi Marinari della Sibaritide (BORMAS) che ha promosso un importante momento di approfondimento dal titolo Vivere il mare-vivere di mare ospitato DOMANI SABATO 17 alle ORE 10,30 nella sala convegni dell’area portuale di CARIATI. Protagonista indiscusso il mare con i suoi prodotti e i suoi operatori. Una risorsa da tutelare e sulla quale investire cogliendo tutte le infinite ed innovative possibilità di iniziativa imprenditoriale. Il Gruppo di Azione Costiera si conferma utile strumento operativo in grado di incentivare le attività legate alla pesca inserendole nel contesto più ampio delle politiche territoriali per lo sviluppo del turismo sostenibile ed il rilancio dell’occupazione a partire dalla pesca artigianale. All’incontro prenderanno parte Filippo Giovanni SERO Sindaco di Cariati, Cataldo MINÒ presidente del GAC BORMAS e Mauro D’ACRI Consigliere Regionale della Calabria. Interverranno, inoltre, Ignazio GENTILE, presidente di Sibari Pesca Società Cooperativa, che illustrerà le nuove proposte per la pesca; Cosimo Carmelo CARIDI, referente per la Calabria dell’Autorità Gestione del Fondo Europeo per la Pesca (FEP), che parlerà delle prospettive e delle opportunità future legate al Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (FEAMP); Carmelo SALVINO, dirigente generale e reggente del dipartimento n.8 Agricoltura e risorse agroalimentari che relazionerà in merito alle nuove strategie per lo sviluppo sostenibile del settore ittico. Al dibattito seguirà una degustazione di prodotti ittici locali- (Fonte/Lenin MONTESANTO – Comunicazione & Lobbying)

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta