Il Sindaco Matalone replica all’articolo del circolo di Legambiente

Patere quam ipse fecistilegem”!

Introduco il mio pensiero facendomi aiutare dalla lingua dei nostri Padri visto e considerato che la “Parola” non è stata intesa o comunque è stata (fra)intesa ad arte!

Lo faccio replicando, con la speranza di non tediare oltremodo, alle “illazioni” del Circolo Legambiente Nicà apparse su un comunicato di quest’ultimo dato alle stampe da Cariati.net

Mi auguro vi stupiate ancora!

Per i cari lettori di Legambiente Nicà, e solo per loro, cercherò di essere ancora il più chiaro possibile.

Chi ha scelto il voto della castità può, contemporaneamente, lasciarsi andare alla lascìvia ed alla lussuria?

Si!

Allora è un peccatore!!

Può il “lidermaximo” di Legambiente Nicàdire e ribadire che Legambiente:”…opera per la tutela e la valorizzazione della natura…“ se egli stesso, in primis, della natura ha poco rispetto?

Può, ancora, lo stesso contravvenire all’articolato dello Statuto di Legambiente chepromuove la difesa e salvaguardia delle specie animali e vegetali, del suolo, della biodiversità e del paesaggio, si impegna per la conservazione e tutela della flora e della fauna e del benessere animale?

Ed inoltre: visto che il Circolo Legambiente Nicà di Scala Coeli, come si legge nel loro comunicato in questione. è a conoscenza che “… la legna da ardere viene venduta abitualmente nel nostro piccolo paese da più persone”,potrebbe il rappresentante di tale sodalizio verificarne la provenienza? Di mestiere fa il poliziotto!

Ma la cosa che potrebbe essere penalmente rilevante nel comunicato stampa del Circolo Legambiente Nicà è quella malcelata accusa (diffamatoria secondo me) rivolta al Sindaco affinché questi fornisca “…alle forze dell’ordine altrettanta dovizia di particolari ed attenzioni in merito agli incendi registrati nel nostro territorio nella scorsa estate.”

Del fatto ho dovuto, doverosamente, informarne le autorità inquirenti.

Sopporta la legge che tu stesso hai promulgatoè il significato del brocardo iniziale!

 

 

IL SINDACO DEL COMUNE DI SCALA COELI

     F.to Giovanni Matalone

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta