IL CINEMA-TEATRO È GESTITO DAL COMUNE

IL CINEMA-TEATRO È GESTITO DAL COMUNE STAGIONE TEATRALE PASSATA DI ELEVATA QUALITÀ SOLIDARIETÀ E GRAZIE ALL’ASSESSORE PERRI CARIATI, Lunedì 1 Novembre 2010 – L’ennesima polemica costruita ad arte, relativa questa volta alla vicenda volutamente distorta del Cinema-Teatro comunale, dimostra che, a Cariati, continuano a confrontarsi, da una parte, quanti lavorano per costruire e, dall’altra, quanti s’impegnano distruggere. Il riferimento non è al Sig. Roberto IACOBINO, le cui affermazioni esigono comunque delle precisazioni, ma ai soliti soggetti in cerca di casi eclatanti, di non-notizie, buone solo per riempire pagine e fare titoloni avvelenatati, a danno esclusivo, non dell’immagine degli amministratori, ma di quella della comunità cariatese nel suo complesso. Ciò premesso, attestiamo sin da subito la solidarietà dell’Amministrazione Comunale al Vicesindaco e Assessore alla Cultura Cataldo PERRI, oggetto e vittima, in questi giorni, di ripetuti e violenti attacchi personali. Nel merito dell’intera polemica fondata sul nulla, si precisa quanto segue: 1. ENEL – Si ripete che le fatture relative all’allaccio alla corrente elettrica del Cinema-Teatro sono state regolarizzate, ovviamente prima dell’inizio del polverone strumentale, alimentato soltanto da odio auto-lesionista. Rimane, com è noto, una esposizione debitoria generale dell’Ente, relativamente ad altre utenze comunali, su cui da tempo gli uffici comunali stanno concordando con l’Enel, così come avviene in numerosissimi altri comuni, un normale piano di rientro; 2. IACOBINO – Con il Sig.Roberto IACOBINO l’Amministrazione Comunale ha avuto in questi anni un rapporto di collaborazione, reciprocamente proficuo. 3. CINEMA/FILMINTOUR – Il rapporto del Comune con la Filmintour nasce proprio dal suggerimento del Sig. IACOBINO ed in un contesto di avvio sperimentale della prima stagione cinematografica. Quel rapporto, contrattuale, ha scadenza al prossimo 31 Dicembre. Ogni questione sollevata dal Sig. IACOBINO è da ritenersi inerente esclusivamente il rapporto tra lo stesso IACOBINO e la Filmintour. In ogni caso quel contratto non riguarda la gestione del Cinema-Teatro, ma la proiezione di film. IL CINEMA-TEATRO ERA E RIMANE DEL COMUNE DI CARIATI. 4. GESTIONE COMUNALE – Proprio condividendo il pensiero del Sig. Roberto IACOBINO, il Comune ha ritenuto di non dover affidare la struttura a gestioni esterne. IL CINEMA-TEATRO ERA E PERTANTO RIMANE COMUNALE. 5. TEATRO/TCA – Il Comune ha soltanto acquistato una serie di spettacoli dall’Associazione “Teatri Calabresi Associati” (TCA). A differenza di quanto arbitrariamente sostiene il Sig. IACOBINO, la stagione teatrale 2009/2010 è stata unanimemente ritenuta di elevato livello qualitativo. Basti verificare le compagnie e gli artisti di livello nazionale ospitati nel Teatro ed apprezzati da un pubblico territoriale. Del resto, come lo stesso IACOBINO ha più volte ammesso, l’afflusso di pubblico al teatro in se’, così come anche al cinema in questo periodo, non attira grandi masse. In ogni caso, riteniamo che la partecipazione alle stagioni, teatrali e cinematografica a Cariati sia stata buona, segnale che questa struttura e soprattutto la proposta culturale è stata e continua ad essere un servizio utile e richiesto da Cariati e da tutto il territorio. Tanto è vero che diverse scuole, associazioni ed istituzioni di Cariati e del territorio ne hanno usufruito e continuano ad usufruirne, come da ultimo ieri (Domenica 31) con la Festa della Famiglia organizzata dalla Diocesi Rossano-Cariati o SABATO 20 NOVEMBRE con il Convegno organizzato, nel Teatro comunale di Cariati, dal Consiglio dell’Ordine Forense presso il Tribunale di Rossano. 6. NESSUN DIRETTORE ARTISTICO – Contrariamente da quanto si riporta in alcuni articoli di stampa, e come del resto lo stesso Sig. IACOBINO conferma in qualche intervista, ad oggi non è stato nominato alcun direttore artistico del Cinema-Teatro comunale. La Teatri Calabresi Associati (TCA) ha soltanto fornito, come già spiegato, un numero di spettacoli per il 2010. L’Amministrazione Comunale si augura che questo prestigioso ed importante incarico possa essere accettato dal Prof. Rocco TALIANO GRASSO al quale, come è noto, questa proposta è stata ribadita in diverse occasioni. Si coglie l’occasione, oggi, per avanzare anche pubblicamente questa proposta, nel rispetto delle qualsiasi determinazioni che il Prof. TALIANO GRASSO intenderà assumere in merito. 7. CINEMA-TEATRO, CONVENZIONI IN ESSERE – Diversamente da come, distorcendo fatti e circostanze, si vorrebbe far intendere, il Comune di Cariati non doveva esborsare alcun centesimo. Tanto, sulla base delle due convenzioni esistenti, e disponibili in Comune per qualsiasi verifica, rispettivamente raggiunte con la TCA per la stagione teatrale e con Filmintour per la stagione cinematografica. Non vi è stato, pertanto, alcuno sfruttamento da parte dell’Ente a danno di nessuno, rientrando eventuali controversie nel sottostante rapporto tra la Filmintour ed il Sig.Roberto IACOBINO. QUESTI I FATTI. Ribadendo la solidarietà al Vicesindaco PERRI, si coglie qui l’occasione per ringraziare pubblicamente l’Assessore alla Cultura per l’ottimo lavoro svolto. Allo stesso tempo, certi che possano essere chiariti eventuali disguidi che – lo ripetiamo – non riguardano il rapporto con il Comune di Cariati, si coglie altresì l’occasione per ringraziare pubblicamente lo stesso Roberto IACOBINO per la preziosa collaborazione ed il lavoro svolto per la prima stagione cinematografica di Cariati, con l’auspicio che si possa eventualmente continuare e migliorare, insieme, per il futuro.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta