I 50 ANNI DI SACERDOZIO DI DON ROCCO SCORPINITI

Il prossimo 3 agosto la festa solenne a Pietrapaola con mons. Satriano

di Maria Scorpiniti

don Rocco scorpiniti nel giorno della sua ordinazione Oggi 24 luglio Don Rocco Scorpiniti taglia il traguardo dei cinquant’anni di ordinanzione sacerdotale. Per la speciale ricorrenza, le comunità religiose di Cariati e Pietrapaola, dove attualmente è parroco a Santa Maria delle Grazie, si stanno preparando a festeggiare l’evento previsto per il prossimo 3 agosto. In quella data, nel centro storico di Pietrapaola, in piazza Mancini, alle ore 19, si terrà una solenne concelebrazione eucaristica presieduta dall’arcivescovo di Rossano-Cariati mons. Giuseppe Satriano, alla quale prenderanno parte i confratelli del presbiterio diocesano. Si prevede una numerosa presenza di parenti, amici e di tantissimi fedeli a lui riconoscenti e da lui guidati in tanti anni di servizio sacerdotale. Un ministero vissuto per la maggior parte nella sua città, Cariati, caratterizzato dalla predilezione verso i più deboli e i più poveri. Il sacerdote, nell’occasione, renderà grazie al Signore per il tempo passato, durante il quale ha dato tutto se stesso al servizio della Chiesa, e per gli anni che verranno; al termine della funzione religiosa, vi sarà anche un momento di festa con animazione musicale.

CARIATI, 1966. il momento dell'imposizione delle mani da parte di mons. Semeraro. Si riconoscono da sin. don Gennaro Cosentino, don Alfonso Russo e don Ciccio RizzutiDon Rocco Scorpiniti  è nato il 19 febbraio 1941 a Cariati da una famiglia di agricoltori; ha scoperto in tenera età la sua vocazione sacerdotale, incoraggiata dai genitori Leonardo e Assunta. Ha compiuto i primi studi nel seminario vescovile di Cariati, dove ha avuto tra i maestri il Servo di Dio don Alessandro Vitetti, e quelli superiori, proseguiti poi al Teologico S. Pio X di Catanzaro. Ha ricevuto l’ordinazione presbiterale il 24 luglio 1966 nella cattedrale “San Michele Arcangelo” di Cariati per mano del vescovo Orazio Semeraro. A qualche anno dalla nomina di  vice parroco nella parrocchia S. Maria delle Grazie, è stato nominato parroco di “Cristo Re” a Cariati Marina; incarico che ha ricoperto fino al 2007. Per molti anni direttore della Caritas Diocesana di Rossano-Cariati e Delegato regionale, ha caratterizzato il suo servizio pastorale con il servizio agli ultimi, colmando spesso i vuoti istituzionali. Immigrati, profughi, nomadi, disabili, anziani, tossicodipendenti, ammalati, famiglie con varie privazioni e disagi sono sempre stati al centro del suo ministero sacerdotale. In lui hanno confidato soprattutto gli immigrati e i profughi dell’intero territorio, che lo considerano un punto di riferimento per la soluzione delle loro problematiche quotidiane e legate al loro inserimento sociale. Da 2008 svolge il suo ministero nella vicina Pietrapaola, dove con la sua azione pastorale illuminata e il suo zelo nell’annunciare il Vangelo ha vivificato la vita religiosa e culturale del piccolo centro ionico, in particolare della marina, proseguendo sulla strada della solidarietà verso gli ultimi già tracciata a Cariati.

 

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta