Forse si avvierà a soluzione il problema della raccolta dei rifiuti nel Comune di Cariati.

E’ quanto è emerso, ieri sera, nell’incontro che l’amministrazione comunale di Cariati ha tenuto nell’aula consiliare con i rappresentanti del Laboratorio Civico Cittadino. Erano presenti,oltre alla delegazione delle associazioni guidata da Aldo Fortino, anche il Sindaco di Cariati, Filippo Sero, il suo vice Leonardo Montesanto e gli assessori Leonardo Celeste, Giuseppe Donnici, Cataldo Rizzo e la cittadina delegata Assunta Trento. E’ pure intervenuto l’assessore provinciale al territorio Leonardo Trento. Aldo Fortino ha consegnato al sindaco una relazione approvata e stilata dal Laboratorio Civico, nella quale si chiede di iniziare immediatamente la raccolta differenziata dei rifiuti, così da diminuirne gradualmente i quantitativi, evitando il rischio di aprire la discarica di Scala Coeli. Il sindaco ha confermato alle associazioni che l’amministrazione ha trovato le risorse economiche sufficienti, per avviare un sistema di differenziata di prossimità, con la posa in atto dei contenitori per il conferimento del vetro, della plastica, della carta ed i cartoni e quello dei RSU. Verrà incentivata il porta a porta sul Lungomare, su Via Matteotti e nel Centro Storico. I rifiuti solidi urbani (RSU), verranno trasformati in combustibile solido secondario (CSS) sfruttabile, a sua volta, come sostituto del carbone, negli impianti industriali. Si tratta di un impianto semplice ed economico, ad inquinamento zero, che trasforma il rifiuto in risorsa utilizzabile direttamente. Questo, oltre a consentire il riciclo al 100% dei rifiuti solidi urbani, supererà definitivamente il sistema delle discariche. Ciò, naturalmente, avverrà subito dopo conclusa l’emergenza in atto, la quale può avvenire solo se la Regione aumenterà di molto la quantità di rifiuti da sversare a Bucita di Rossano. Per quanto riguarda il problema degli ingombranti, verrà attivata – assicurano gli amministratori comunali – l’isola ecologica esistente, in località Varco, per l’ammasso dei rifiuti voluminosi. Al termine dell’incontro il coordinatore del Laboratorio Civico visibilmente contento per la buona riuscita del confronto ci ha dichiarato che a Cariati sta iniziando un nuovo corso e forse è la volta buona per incominciare ad uscire dal pantano per risalire la china.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta