FESTA EUROPA NASCE CON CAPUTO

FESTA EUROPA NASCE CON CAPUTO OTTO TORRI GRATA ALL’EX AMMINISTRATORE RAMMARICO PER L’ASSENZA DI ROSSANO A CORIGLIANO Rossano (CS), Lunedì 10 Maggio 2010 – Archiviato il successo di consenso territoriale, di adesioni ed apprezzamenti istituzionali nonché di partecipazione giovanile alla 9° Edizione Regionale della Festa dell’Europa 2010 ospitata dall’Amministrazione Comunale di CORIGLIANO guidata da Pasqualina STRAFACE, Otto Torri ringrazia pubblicamente quanti hanno creduto, ancora una volta, in questo evento unitario. Tra questi, i soci di Otto Torri rinvolgono un grazie sincero all’On. Giuseppe CAPUTO, per aver profuso ogni sforzo, nove anni fa, da amministratore di una delle prime città calabresi ad essersi dotata di un Ufficio Europa comunale, nell’avvio della 1° pionieristica edizione, in versione regionale ed unitaria, della Festa dell’Europa, a Palazzo San Bernardino, nel centro storico di Rossano. Era il 9 Maggio del 2002 quando, proprio grazie alla sensibilità ed alla disponibilità dell’allora Assessore Giuseppe CAPUTO, prendeva forma quella proficua intesa di partnership tra l’allora Amministrazione Comunale di Rossano e Otto Torri sullo Jonio, il cui primo risultato fu appunto la prima volta in assoluto, in tutta la Calabria, di una celebrazione solenne della Dichiarazione Schuman, l’atto di nascita dell’Europa unita. – Da quella esperienza, che fu subito di successo per le adesioni e per l’entusiasmo ideale e fattivo di quanti vi collaborarono, l’allora vicesindaco CAPUTO in primis, è nato un percorso di condivisione con le istituzioni del territorio che, di anno in anno, ha voluto e saputo coinvolgere, così come è nel DNA di questo sodalizio europeo, le città e gli uomini del territorio, della provincia e della regione. Da Rossano a Cassano allo Ionio, da Cariati a Castrovillari, grazie alla sensibilità ed alla collaborazione dimostrate da altrettanti amministratori illuminati come l’On. Gianluca GALLO Sindaco di Cassano, Filippo SERO Sindaco di Cariati e Franco BLAIOTTA Sindaco di Castrovillari, ben 8 edizioni della Festa dell’Europa hanno percorso la Sibaritide ed il Pollino, tentando di costruire e condividere un unico “filo rosso”: quello dell’appartenenza mediterranea alla comune casa europea. – Con la tappa di Corigliano, ospitata nell’affascinante Castello Ducale, ha preso avvio un’altra forte intesa di condivisione, quella tra Otto Torri e la classe dirigente della più importante città del territorio, dalla giovane Sindaca STRAFACE all’On. Giovanni DIMA, dimostratosi un sostenitore ed un amico, nella sua veste di deputato del territorio. – Il ripetersi con successo di questa esperienza, propiziata dalle massime istituzioni nazionali e comunitarie, dal Presidente della Repubblica a quello del Parlamento Europeo, dipende da questa storia, dalla sintesi di questi entusiasmi e da questa collaborazione laica ed esemplare tra mondo dell’associazionismo europeista e le istituzioni territoriali. – Per tutte queste ragioni, mentre ribadiamo la nostra stima all’On. CAPUTO per aver presenziato, insieme a tutti gli altri ospiti, anche alla 9° Edizione della Festa dell’Europa a Corigliano, rappresentando la sua personale amicizia ad Otto Torri sullo Jonio ma anche, per quel che ci riguarda, la Città di Rossano, registriamo con autentico rammarico ma senza alcuna intenzione polemica la confermata assenza (insieme alla Provincia di Cosenza) dell’attuale Amministrazione Comunale di Rossano, nonostante l’evidente tentativo ostinato di quest’ultima, perdurato invano fino al 2009 e poi imploso, di organizzare una propria solitaria ed autonoma Festa dell’Europa cittadina, parallela e velleitariamente contrapposta a quella unitaria voluta e realizzata, ininterrottamente, da Otto Torri.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta