Dura analisi, dell’esponente socialista Maria Crescente, sulla situazione politico-amministrativa del comune di Cariati.

Si fanno sempre più accese le critiche all’attuale maggioranza politica che guida l’Amministrazione Comunale di Cariati. Le denuncie sullo stato di degrado della ridente cittadina del basso jonio cosentino sono sempre più frequenti ed allarmanti. L’Amministrazione Comunale sembra vivere di vita propria,nulla succede come se tutto andasse a meraviglia. Le numerose contestazioni sia di esponenti politici, sia di numerosi turisti affezionati alla cittadina, hanno messo in risalto le profonde carenze nei servizi più essenziali che qualsiasi Amministrazione dovrebbe garantire come la nettezza urbana, la raccolta dei rifiuti, l’acqua e la manutenzione delle strade; non parliamo, poi, dell’assoluta mancanza di pianificazione dell’assetto urbano, cosa impossibile in una situazione di enorme disavanzo, che fino a ieri neanche se ne conosceva l’importo e che la popolazione si chiede ancora come è stato creato. Una nota ferma in questa situazione di stallo che mira a risvegliare le coscienze viene da un esponente del partito socialista che fa parte in coalizione con l’API e con altri esponenti indipendenti dell’attuale maggioranza. ”Non possiamo accettare supinamente, afferma l’avv. Maria Crescente, il declino della nostra cittadina, anche se dobbiamo riconoscere che è un Paese abbandonato dallo Stato, non finanziato dalla Regione e mal gestito nei momenti di difficoltà, nelle piccole esigenze della cittadina”. Non serve, prosegue Maria Crescente, piangersi addosso; non possiamo accettare questa politica che oggi vivacchia in attesa delle prossime elezioni con l’unica priorità di schivare gli attuali attacchi della minoranza, senza rispondere con fermezza. Devo, purtroppo, ammettere che questa Amministrazione, che con orgoglio ho sostenuto e con speranza continuo a sostenere, ha mancato e continua a mancare nelle piccole esigenze della cittadina. ”L’avv. Crescente continua evidenziando il rammarico di molti dirigenti del partito socialista che non accettano che i cittadini paghino un prezzo così alto a causa dell’incapacità di singoli. Maria Crescente richiama tutti gli esponenti politici ad una profonda autocritica sui problemi della cittadina e continua con un richiamo a tutta la maggioranza”. L’opposizione non deve trovare terreno fertile, ma onestà ed impegno che non possono dipendere da una ricandidatura o meno: restare su una poltrona, quando un cittadino non si sente rappresentato e tutelato non ha alcun valore”. Asfaltare o rottamare, sostiene L’avv.Maria Crescente, non sono parole che mi appartengono perché, da sempre, Cariati ha ed avrà bisogno di grandi uomini e grandi famiglie per rialzarsi ancora una volta. Per fare ciò, c’è bisogno di chiarezza, in primis, nel Partito Socialista, c’è bisogno urgente di un’inversione di rotta, verificando ciò che c’è ancora da fare e rimediando alle numerose mancanze di questa Amministrazione. ”Il partito Socialista e Cariati, conclude la battagliera Maria Crescente, non sono finiti, ma si deve ritrovare unità e continuità nell’essere al servizio della cittadina tutta, con la chiarezza e la lealtà che da sempre ci contraddistingue”.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta