DA CAMPANA UN FIUME DI SOLIDARIETA’ PER L’UCRAINA

Raccolti beni di prima necessità da inviare sui luoghi del conflitto

Campana, 9 marzo 2022 – Beni di prima necessità, materiale sanitario, pannolini e salviette e cibo in scatola: questo è tutto ciò che manca alle popolazioni colpite dalla guerra in Ucraina, questo è quello che la comunità di Campana ha raccolto in questi giorni con una vera e propria gara di solidarietà e che verrà inviato nei prossimi giorni a chi sta soffrendo tutto il peso della guerra.  Un furgone intero pieno di materiale che manca agli sfollati ucraini, ma soprattutto un furgone intero di solidarietà. L’idea, lanciata da una signora di nazionalità ucraina residente a Campana, ha subito avuto l’adesione del Sindaco Agostino Chiarello e della Giunta e ha visto impegnati nella raccolta dei beni i dipendenti comunali, i volontari del Servizio Civile Universale, il Parroco Don Francesco Bomentre e la Parrocchia di S. Maria Assunta, il Priore Francesco Marino e la Confraternita Maria SS.ma di Costantinopoli, il Presidente della OdV Comitato Salviamo Campana Prof. Pasquale Gentile, gli iscritti ed i volontari che hanno dato un contributo fondamentale per la riuscita della raccolta solidale.

“Abbiamo cercato di contribuire a dare sollievo a chi in questo momento soffre sotto le bombe – ha dichiarato il Sindaco di Campana Agostino Chiarello – vittime di una guerra vergognosa e della sete di potere di un tiranno che sta cercando di assoggettare con la forza un Paese indipendente e sovrano. Voglio ringraziare chi si è speso nella raccolta e tutti i cittadini campanesi che hanno dimostrato di avere un cuore enorme e di essere solidali con chi soffre. Abbiamo spedito un primo carico di beni ma resta in piedi la raccolta fondi, qualsiasi aiuto è sempre ben accetto per aiutare la popolazione ucraina sperando che si risolva al più presto questa guerra criminale”.

MiCiLab Comunicazione&Marketing

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta