“CARIATI PULITA” DICE BASTA ALLE PASSERELLE ELETTORALI

Ricordare è un dovere. Ecco come si esprimeva Il Pd locale nel settembre 2015 in merito all’apertura della discarica di Scala Coeli e all’indifferenza del Presidente della Regione Calabria Mario Oliverio:
Significativa anche la presa di posizione di alcuni dirigenti del Pd di Cariati che si sarebbero detti pronti a stracciare le tessere qualora non verranno immediatamente ricevuti da Oliverio.

Oggi, invece, scopriamo che nessuno ha stracciato nulla; Oliverio, che su questo grave problema ha tradito le aspettative e la fiducia dei suoi elettori cariatesi, sulla questione ha continuato a essere indifferente e oggi ritroviamo vecchie conoscenze della politica giungere puntuali al cospetto dei nostri concittadini che dovranno esprimersi col voto nelle prossime elezioni comunali.
E si presentano con le tessere 2016 e con Franco Pacenza, in veste di Delegato alla Sanità per la Giunta Regionale, che da consigliere regionale, sull’ospedale di Cariati, aveva gridato: “Non sbaracca nessuno! Cariati non è Paola, non è Nicotera, Cariati è Cariati. Attenzione! Chi viene assorbito non è Cariati ma saranno Rossano e Corigliano“.

Oggi, invece, ci ritroviamo con il nostro ospedale chiuso e lo spoke di Rossano e Corigliano ridimensionati grazie all’inconsistenza di un’intera classe di dirigenti politici. Ma non basta. Domenico Bevacqua, nella Quarta Commissione Assetto e Utilizzazione del Territorio e Protezione dell’ambiente, mai si è espresso sulla questione Discarica di Scala Coeli. Insomma, il tempo passa ma i modi rimangono gli stessi: tornano le elezioni e tornano puntuali i soliti dirigenti di partito che si ricordano di Cariati solo quando c’è da raccogliere voti.

Dal Pd Nazionale, a quello locale, passando per quello al comando in regione, questa comunità ha ricevuto solo bugie e scippi. La gente merita rispetto, lo merita la nostra cittadina e la sua possibilità di risorgere partendo proprio dal rinnovamento reale, e non di facciata, della classe dirigente.

Cariati è al bivio tra passato e futuro. Per una #CariatiPulita è davvero arrivato il momento di voltare pagina.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta