CARIATI. OSPEDALI DA CAMPO E PERCHÉ NO IL V. COSENTINO?

SINDACO INVITA SPIRLI A MANIFESTAZIONE DI DOMANI

COMUNICATO STAMPA N.204 – FONTE: COMUNE DI CARIATI (Cs) – 14.11.2020


PRONTO ALL’USO PER EMERGENZA SANITARIA IN ATTO

Cariati (CS), sabato 14 novembre 2020 – Ospedali da campo, valutare la possibilità di promuovere l’utilizzo dell’esistente presidio ospedaliero di Cariati, già pronto logisticamente, insieme alle tensostrutture che saranno allestite nelle cinque città individuate, a vantaggio di una migliore gestione dell’emergenza sanitaria in corso.

 È quanto chiede il Sindaco Filomena Greco al Presidente facente funzione della Regione Calabria Nino Spirlì invitandolo a partecipare, domani, domenica 15 novembre alle ore 10 alla manifestazione statica e pacifica davanti all’ex ospedale Vittorio Cosentino.

Il Primo Cittadino coglie l’occasione per rinnovare, inoltre, la proposta avanzata da diverso tempo, di trasferire nei locali dell’ex Ospedale di Cariati i reparti dei presidi ospedalieri, saturi o che presentano incompatibilità per la presenza di Poli covid, prevedendo, quindi, l’avvio delle procedure per l’assunzione di personale sanitario medico e paramedico.

All’iniziativa di domani, domenica 15, saranno presenti le comunità dell’entroterra e dell’alto jonio crotonese e del basso jonio cosentino, amministratori e cittadini, per chiedere la riapertura dello stesso ospedale che al momento della chiusura, avvenuta ingiustamente, era pienamente funzionante con circa 100 posti letto. Il presidio ospedaliero garantiva prestazioni e assistenza sanitaria all’intero hinterland ad una popolazione di circa 100 mila abitanti e su una fascia di 100 chilometri.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta