CAMBIO AL VERTICE IN PREFETTURA GLI AUGURI DEL SINDACO AL NUOVO PREFETTTO TOMAO

Cambio al vertice all’Ufficio territoriale del Governo di Cosenza. Il Prefetto S.E. Gianfranco TOMAO subentra a S.E. Raffaele CANNIZZARO, trasferito presso la sede di Catanzaro. Il sindaco Giuseppe ANTONIOTTI, nel porgere gli auguri istituzionali di buon lavoro al nuovo massimo esponente dello Stato in provincia, ha ribadito la sua stima all’ormai ex reggente del Palazzo di piazza XI Settembre, sottolineando le enormi doti umane e politiche che lo hanno contraddistinto nei suoi due anni e sette mesi di attività proficua sul territorio, di fianco ai rappresentanti delle diverse comunità. LA LETTERA DEL SINDACO ANTONIOTTI A S.E. IL PREFETTO RAFFAELE CANNIZZARO Eccellenza, Il Suo prezioso lavoro a Servizio della Provincia di Cosenza e dei variegati e complessi territori che la compongono giunge a compimento. Ciò, con non poco dispiacere per i tanti Sindaci ed amministratori che, da sempre, hanno visto in Lei un forte e solido punto di riferimento. Sono stati, quelli a Sua guida, due anni e sette mesi di instancabile operosità durante i quali non ha mai fatto mancare il suo fattivo e prezioso sostegno alle Istituzioni locali, condividendone, insieme, criticità e strategie risolutive. In punta di piedi – così come ha tenuto a ribadire, più volte, nel corso della cerimonia di commiato, lo scorso mercoledì 31 luglio – ha saputo creare una rete di collaborazione sinergica e paritetica, tra la massima espressione del Governo, i sindaci ed i cittadini, ai quali Lei non ha mai fatto mancare il confronto schietto e sincero. Noi Sindaci del territorio cosentino, abbandonati prima da un Governo tecnico che al Sud ed ai nostri giovani ha regalato solo sciagure, e successivamente in balìa di un esecutivo di unità nazionale che non sembra avere le idee chiare su come debba essere programmato il futuro, possiamo dire, al contrario, di avere avuto in Lei un interlocutore serio, attento e disponibile nell’affrontare qualsivoglia problematica inerente la gestione di quegli Enti che siamo stati chiamati ad amministrare con lo spirito di responsabilità al quale Lei ci ha sempre richiamati. Mi permetta, altresì, da cittadino innamorato della sua terra, ancor prima che da Sindaco di Rossano, una considerazione del tutto personale, ma altrettanto vera e scevra da ogni facile ed inutile piaggeria: sia il Prefetto che l’Uomo Cannizzaro hanno dimostrato di essere amici dei rossanesi e dei cittadini dell’Area urbana Corigliano-Rossano. Ricordo le numerose telefonate, intercorse in qualsiasi ora del giorno, e soprattutto la Sua disponibilità nel recepire e nel voler affrontare le diverse situazioni che hanno interessato la mia comunità. Dalle vicende nate attorno alle vertenze lavorative, al problema della Sicurezza, per finire alle macro questioni legate alla sopravvivenza del Tribunale di Rossano e all’emergenza rifiuti, per le quali ho sempre trovato il suo sostegno. Di tutto questo, Eccellenza, La ringrazio e Le trasmetto la riconoscenza della comunità rossanese per quanto ha fatto nel processo di crescita di questo territorio. Le auguro, di cuore, di proseguire nella Sua nobile missione di rappresentante serio, qualificato e credibile di uno Stato che non sempre riesce a rimanere fedele alle aspettative della sua gente. – (Fonte: MONTESANTO SAS – Comunicazione & Lobbying).

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta