CALCIO: Si prospetta un problematico inizio di campionato

Il campionato di promozione è ormai alle porte e già si preannunciano serie problematiche in casa biancazzurra: dallo stadio comunale, una vera e propria spada di Damocle per il numero uno della società del Cariati Calcio, alla ricerca continua di nuovi imprenditori, al conseguimento di altri nuovi sponsor di un certo peso economico nonché all’organico che dovrà affrontare il campionato di promozione. Tante serie problematiche, dunque, per il presidente effettivo Sabatino Tosto e per il fratello Vittorio, presidente onorario. Nei giorni scorsi il patron del Cariati Sabatino Tosto, dopo aver predisposto l’intera documentazione necessaria ha proceduto a formalizzare l’iscrizione al prossimo campionato di promozione che partirà il 6 settembre con la Coppa Italia, depositando negli uffici della Lega Calabra di Catanzaro la relativa domanda, corredata dalla ricevuta di pagamento della tassa d’iscrizione. Prima amara questione la quasi inagibilità dello stadio Comunale, attualmente in un stato di vergognoso degrado sia per lo stato poco edificante della tribuna, sia per i servizi igienici sia per gli spogliatoi ma soprattutto per la non effettiva efficienza del terreno di gioco, carente soprattutto di un adeguato drenaggio che non ha permesso nella trascorsa stagione calcistica l’effettuazione di alcune partite a causa di inondazione di acqua piovana. A tutt’oggi silenzio assoluto da parte dell’Ente Comunale nonostante le pressanti richieste avanzate in più occasioni dal massimo dirigente del Cariati Calcio, supportato anche da uno dei titolari dello Sponsor del TK Racing Stare di Giuseppe Chiarelli & Didonna S.n.C. “Ad oggi la struttura sportiva Comunale del “ Rinacchio”, ci ha puntualizzato l’imprenditore Giuseppe Di Donna, ex calciatore della Cariatese e sportivissimo fans della società biancazzurra, si presenta quasi inagibile. Per quanto concerne, invece, il restauro dello stadio del Varco, sito all’esterno del Centro Storico, i lavori appaltati dalla Provincia di Cosenza ed assegnati all’impresa dei fratelli Gallina di Corigliano tardano ad iniziare con grave pregiudizio per le sorti della gloriosa società del Cariati Calcio, che potrebbe correre il tangibile rischio di iniziare il campionato in altri stadi dei centri viciniori”. L’imprenditore economico Giuseppe Didonna, fresco sposo da pochi giorni, lancia un pressante appello alle diverse forze economiche della cittadina ed al primo cittadino di Cariati di stringersi al fianco del Cariati Calcio che anche quest’anno ha portato in alto il buon nome della cittadina nell’ambito della Regione Calabria sia con la splendida vittoria del camionato di Prima Categoria nonché con il titolo di Campioni Regionali conseguito dagli Allievi, guidati dall’emergente tecnico Michele Marino. Sulla costruzione dell’organico da mettere a disposizione del riconfermato allenatore Vincenzo Filareti nella settimana in corso il presidente Sabatino Tosto inizierà a definire le trattative messe in piedi sino ad oggi. Di nomi se ne fanno tanti, di certezze, però, una sola: l’acquisto dell’esperto attaccante Vincenzo Catalano, classe 1984, proveniente dalla Rossanese, mentre continua a restare calda la pista che dovrebbe portare alla riconferma del centravanti Raffaele Apicella, capocannoniere nel tracorso campionato di prima categoria con ben 35 reti.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta