CALCIO: Salvezza della Cariatese, importantissimo l’incontro di domenica, contro lo Scandale

Nemmeno il tempo di riprendersi dall’amarezza non solo per la sconfitta subìta nella trasferta di Petronà, quanto per il modo poco urbano con il quale è stato accolto l’undici del presidente Giuseppe Matera, che si presenta per la Cariatese un nuovo impegno calcistico con lo Scandale del tecnico Valentino Castagnino. Sull’incontro perso per 0 a 3 con il Petronà, nessuno dei dirigenti della Cariatese intende esprimere proprie considerazioni, tutti preferiscono il silenzio più assoluto piuttosto che dare sfogo alla loro amarezza, delusione nonché all’indignazione per il modo come sono stati ricevuti. In una sua nota, divulgata anche alla stampa, il presidente della Cariatese, l’architetto Giuseppe Matera, rivolgendosi direttamente alla stazione dei carabinieri di Cariati, a quelli di Belcastro nonché al Comando della Compagnia dei Carabinieri di Sellia Marina rivolge a nome della Sportiva Cariatese e suo personale “il più vivo ringraziamento per la puntuale ed efficace opera di coordinamento del servizio d’ordine in occasione della partita di calcio tra la Sportiva Cariatese e il Petronà“. “Grazie a questa preziosa e necessaria attività svolta, prosegue il massimo dirigente della Cariatese, con grandissima cura ed attenzione, senza davvero trascurare ogni piccolo particolare, è stato possibile garantire le massime condizioni di sicurezza e ordine pubblico nello svolgimento dell’evento sportivo, consentendo così di effettuare nel migliore dei modi la giornata del 23 marzo 2014. Mi preme e sento di svolgere pubblicamente questo ringraziamento, puntualizza l’architetto Giuseppe Matera, perché l’evento calcistico era molto complesso e delicato sotto il profilo dell’ordine pubblico, richiedendo un particolare impegno da parte delle forze dei Carabinieri, ma anche e soprattutto nella preparazione e nella gestione della giornata calcistica. Tutte le forze presenti, precisa il presidente della Cariatese, hanno confermato di svolgere le loro funzioni con grande efficacia, dimostrando spiccata professionalità, competenza e sensibilità in un continuo e proficuo rapporto di collaborazione e confronto con la società da me rappresentata. La caserma di Cariati con il comandante Leone, quella di Belcastro (CZ) con il brigadiere Pagano insieme al loro coordinamento di Sellia Marina, afferma con ampia soddisfazione Giuseppe Matera, hanno saputo accogliere le nostre richieste e trasformare in azioni concrete ed efficaci le diverse e complesse esigenze legate al particolare vento. In particolare, il brigadiere Pagano, con il quale ho avuto continui precisi e chiari colloqui nei giorni antecedenti l’evento, asserisce con ampia soddisfazione il presidente Giuseppe Matera, ha diretto sul “campo“ l’attività di Ordine Pubblico, con una presenza diretta nei punti più esposti sotto il profilo della sicurezza, intervenendo nelle varie situazioni e garantendo in tal modo una continua ed efficace azione delle forze dell’Ordine”. La nota del presidente della Cariatese si conclude “rinnovando i propri ringraziamenti, estendoli a tutte le forze dell’Ordine che hanno operato ella domenica del 23 marzo 2014, esprimendo nel contempo la propria soddisfazione, certo che la società tutta della Cariatese può contare sull’impegno e sulla competenza di figure istituzionali di grande spessore”. La Cariatese ha già voltato pagina. Domani pomeriggio, domenica 30 marzo 2014, la Cariatese affronterà sul proprio terreno il temibile collettivo dello Scandale che attualmente occupa l’ottava posizione in classifica generale con 38 punti. Una gara alquanto difficile non v’è dubbio, che Antonio Risoleo, vera bandiera della Cariatese, e compagni affronteranno senza la benché minima indecisione. Anche perché proprio sul proprio campo la squadra cariatese ha fatto vedere le cose migliori. “Ogni partita ha una sua storia, puntualizza il presidente della Cariatese, Giuseppe Matera, lo Scandale è un complesso coeso, ostico e difficile da superare, ma sono convinto che l’intero collettivo della Cariatese esprimerà una buona prestazione; tutti i miei ragazzi, conclude il massimo dirigente della Cariatese, scenderanno sul terreno di gioco con la giusta e motivata grinta di sempre e con il precipuo obiettivo del successo pieno, foriero circa la permanenza nel campionato di prima categoria”.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta