CALCIO CARIATESE – SANT’ANNA: La capolista vince, capitalizzando,l’unica vera occasione da rete che la partita le ha offerto

Cariatese 0 – Sant’Anna 1 Marcatore : 15’ Giungato Note: Espulso al 61’ Ribecco per doppia ammonizione Cariatese: Boccia Giuseppe 5, Astro 7,5, Riolo 5, (61’Risoleo Francesco 6), Risoleo Antonio 8, Russo Luciano 7, Russo Angelo 5, Sero Fausto 6, Crescente 7, De Lorenzo 6, Sero Raffaele 7, Boccia Francesco 5, (77’ Gentile). All: Donnici Leonardo Sant’Anna: Caterisano 6, Stillittano 4 ( 50’ Demeco 5), Venneri 6, Scandale 6,5, Marsala 5, Rodio 6, Iencarelli 6,5 (61’Leone C 5), Ribecco 4, Giungato 7, Garofalo 5 (82’Samakè s.v.), Calabretta 7. All: Maiolo Francesco Arbitro: Fanara Giuseppe di Cosenza 5 Vittoria della capolista Sant’Anna ottenuta al 15’ del primo tempo in mischia con una rete del goleador Giungato, a seguito di una prestazione utilitaristica e concreta. La capolista ha così capitalizzato al massimo l’unica vera occasione da rete che la partita le ha offerto. Quanto al merito dei novanta minuti di gioco forse un pari sarebbe stato fotografia più aderente ai contenuti ed alle vicende del match che non è stato certo avvincente sotto il profilo dello spettacolo. La compagine del Sant’Anna ha impostato la gara cercando nel contenimento la filosofia tattica del suo tecnico Maiolo. Contro un Sant’Anna prudente e ben organizzato nel tentativo di creare la mossa giusta per agire di rimessa, la Cariatese, purtroppo, ha denunciato i suoi limiti strutturali che particolarmente si evidenziano nell’allergia penetrativa con un reparto offensivo che non è riuscito a trovare il gol né lo schema idoneo per incidere positivamente. La capolista ha comunque dimostrato di meritare il successo perché ha saputo impostare la gara come era giusto fare per portare via i tre punti dallo stadio comunale di Cariati. Alla formazione del presidente Giuseppe Matera è mancata la forza dell’arrembaggio finale, evidenziando i suoi limiti nel carattere e nella personalità. Dalla cronaca si possono estrarre due episodi che hanno, ad opinione di molti , impedito alla squadra di casa un giusto pari: la mancata espulsione del difensore Sillittano, capitano della formazione ospite, per aver falciato al 47’ il fluidificante Nunzio Astro, che si stava involando verso il portiere ospite e la mancata concessione di una rete siglata al 63’ da Raffaele Sero e e salvata oltre la linea di porta dal difensore Venneri. E’ il Sant’Anna che non ti aspettavi: imballato ed incapace di imporre il suo gioco ad una Cariatese sulla carta più che abbordabile che, al tirare delle somme, lascia il proprio stadio con un pizzico di rammarico per aver sfiorato l’impresa con la capolista. Detto questo chiariamo che il Sant’Anna non ha rubato nulla, ma ha corso il rischio di gettare alle ortiche punti pesanti, lusso che non poteva permettersi. E’ stata una vittoria sofferta anche per merito dei ragazzi del presidente Giuseppe Matera, orchestrati da un impeccabile Raffaele Sero. Antonio Risoleo e compagni, pur privi di due elementi sostanziali quali Cristaldi e Russo Carmine, hanno affrontato l’importante match senza timori reverenziali, riuscendo ad andare più volte vicino al gol del pareggio. .

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta