BASTA GIACOBINISMO SU CORIGLIANO

BASTA GIACOBINISMO SU CORIGLIANO IL NOSTRO GARANTISMO SU ALTRI INDAGATI ALLA PROVINCIA PDL: LA SOLITA DOPPIA MORALE DEL PD COSENZA, Lunedì 20 Settembre 2010 – Vicenda “Santa Tecla”. Il Partito Democratico chiede le dimissioni del Sindaco della Città di Corigliano Pasqualina STRAFACE, ma dimentica le vicende giudiziarie che coinvolgono i propri esponenti di maggioranza alla Provincia di Cosenza. Questo è il PD: doppia faccia e morale dai due pesi e due misure. DICHIARAZIONE GRUPPO CONSILIARE PROVINCIALE PDL «È il solito Partito Democratico dalle due facce. È il Partito Democratico dai due pesi e due misure. Ed infatti, nel mentre esce quotidianamente sulla stampa locale per chiedere le dimissioni del Sindaco di Corigliano per la nota vicenda “Santa Tecla”, dimentica alcune vicende giudiziarie che interessano esponenti della maggioranza di centro sinistra alla Provincia di Cosenza e che noi, gruppo del PDL in Provincia, per nostra cultura, abbiamo evitato di strumentalizzare o, peggio, di criminalizzare prima che la giustizia possa emettere la propria definitiva sentenza. – È assolutamente inaccettabile che nessuno, anche all’interno dello stesso PD cosentino, stigmatizzi e prenda le distanze da un gruppo di speculatori politici, giacobini per convenienza, che guardano nell’occhio altrui senza specchiarsi. – Da qualche mese nostri colleghi e avversari politici alla Provincia di Cosenza sono incappati in inchieste giudiziarie e sono stati finanche sottoposti a custodia cautelare. Eppure non soltanto mai ci saremmo sognati di chiedere tutti i giorni le loro dimissioni ma, al contrario, auspichiamo che quanto prima sugli stessi la magistratura faccia chiarezza e cada ogni ipotesi accusatoria. – Il differente comportamento quotidianamente espresso dal PD nei confronti del Sindaco di Corigliano tendente a screditare oltremodo non soltanto lo stesso Sindaco ma un’interna classe dirigente politica del PDL è assolutamente inaccettabile per chi come noi ha una cultura garantista e, soprattutto, per chi come noi ricorda quante persone siano state distrutte, umanamente e politicamente per inchieste mediatiche, politico e giudiziarie risoltesi con l’assoluzione degli eventuali imputati

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta