L’aria fredda ha raggiunto la Calabria.

L’aria fredda ha raggiunto la Calabria. Infatti sulle zone montuose e collinari della provincia di Cosenza, ma anche in provincia di Vibo, è scesa la neve. Le precipitazioni nevose hanno interessato Cosenza e Rende, ma anche alcuni comuni della provincia posizionati al di sopra dei 300 metri sul livello del mare e, in particolare, San Marco Argentano, San Pietro in Guarano, San Basile, Carolei, Rogliano e Cerisano. Scuole chiuse a Cosenza, Rende, Castrolibero e a Montalto Uffugo. Ha nevicato abbondantemente sulla Sila. L’Anas raccomanda agli automobilisti la prudenza nella guida e ricorda l’obbligo di catene a bordo o di pneumatici da neve. Le temperature sono basse in tutta la regione. Abbondanti nevicate si sono verificate in Sila, ma anche su Pollino e Aspromonte. Per quanto riguarda la viabilità, rallentamenti ci sono stati sull’A3 Salerno-Reggio Calabria tra Campotenese e Morano, dove esiste l’obbligo di catene. Da domenica prossima, una nuova perturbazione nordatlantica farà capolino al Sud con neve prevista sui 900 metri. Da domenica 1 febbraio a mercoledì 4 febbraio, un nuovo fronte instabile e freddo di matrice subpolare, prevede piogge, rovesci e nevicate fino in collina sui 200 metri.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta