BILANCIO 2012, SCELTE CONDIVISE

BILANCIO 2012, SCELTE CONDIVISE SERO: MAGGIORANZA OK SU COMMISSIONE CRISI NAZIONALE E LOCALE,SERVE SINTONIA CARIATI (Cs), Sabato 8 Ottobre 2011 – Crisi economica nazionale, regionale e locale. L’emergenza finanziaria, aggravata dalla riduzione progressiva dei trasferimenti statali verso gli enti locali, tocca indistintamente tutti i comuni italiani. Nessuno escluso. Servono, ormai, interventi strutturali per tenere in equilibrio i bilanci locali. In questa cornice, oggettivamente straordinaria, che suscita preoccupazioni generali e comprensibili e non risparmia ovviamente il Comune di Cariati, serve massima condivisione sulle scelte, complesse, da operare. Con questo obiettivo, che è essenzialmente di metodo, la maggioranza che sostiene l’Esecutivo che mi onoro di guidare, ritiene auspicabile la costituzione, a breve, di una commissione consiliare bilancio, per affrontare, con una rinnovata e reale unità d’intenti, tutte le difficili questioni connesse al bilancio 2012. È questo, quanto dichiara e spiega il Sindaco, Filippo SERO sottolineando la gravità degli effetti che il momento di forte crisi internazionale e nazionale sta riverberando soprattutto sui territori e sui comuni, come quelli del Mezzogiorno d’Italia, che già subivano effetti perversi, distorsioni e ritardi di sviluppo. È evidente – dice SERO – che, proprio in funzione dei forti tagli nelle riduzioni dei trasferimenti erariali, scanditi attraverso le ultime manovre indotte dalla crisi, per il 2012, è necessario pensare ad interventi strutturali sul bilancio. Essendo azioni di particolare portata, può essere avviato un confronto sereno e costruttivo, in Consiglio Comunale, tra la maggioranza e i gruppi di opposizione. Naturalmente, anche attraverso la costituzione della commissione bilancio – prosegue il Primo Cittadino – le azioni amministrative attengono, come è naturale, all’Esecutivo, che non si sottrae affatto al proprio ruolo istituzionale e politico. È necessario, tuttavia, trovare spazio per un confronto concreto sul da farsi. Il mezzo più idoneo per esprimere ciò, a parere di molti, è quello della commissione in senso all’assise civica. Si tratta, ovviamente, di una scelta che potrà seguire soltanto dopo un percorso di confronto aperto, sereno e democratico, attraverso il ed in consiglio comunale. Ritengo che questa posizione sia condivisa dalla maggioranza. Auspico pertanto – conclude il Sindaco – che questa commissione possa costituirsi celermente, anche perché il lavoro sul bilancio di previsione 2012 va iniziato in tempi brevi.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta