Il Codex Purpureo Rossanensis riconosciuto patrimonio dell’umanità

Gran bella notizia per la chiesa di Rossano-Cariati e per la stessa città di Rossano. Il Codex Purpureo Rossanensis è stato riconosciuto quale patrimonio dell’umanità ed inserito dall’Unesco nelle “New inscriptions on the International Memory of the World Register”. Con grande gioia, ne da notizia alla comunità ecclesiale e civile l’Arcivescovo Giuseppe Satriano. Ovviamente in questi giorni si tornerà in maniera più ampia e articolata su un annuncio che rappresenta un evento di capitale importanza, non solo per Rossano ma per l’intera regione Calabria. La proposta dell’inserimento del Codex tra i beni dell’Unesco, come si ricorderà, era stata portata fortemente avanti da S.E. Mons. Santo Marcianò, durante il suo episcopato a servizio della nostra chiesa locale. Un itinerario che trova ora il giusto riconoscimento. UCS Rossano-Cariati

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta