Allarme rosso per i precari calabresi.

Dall’affollato convegno di San giovanni in Fiore (con Laratta, Censore, De Gaetano e Guccione) un forte grido: da luglio Calabria in ginocchio e comuni chiusi. Lsu e Lpu senza un intervento urgente di stabilizzazione, saranno licenziati! Il convegno promosso dal Pd, ha visto la presenza di centinaia di laboratori precari di tutta la Calabria, del sindacato e di tanti sindaci. La situazione è esplosiva per cui il Pd ha chiesto “una legge regionale organica per stabilizzare i precari”. Guccione, Censore, De gaetano e Laratta hanno quindi chiesto “l’istituzione di un Fondo nazionale a sostegno dei comuni che intendono stabilizzare gli Lsu-Lpu; l’allentamento delle norme che bloccano le assunzioni negli enti pubblici; l’utilizzo del Fondo sociale europeo per stabilizzare i precari calabresi”. Dure le critiche alla giunta regionale che su questo campo “presenta ritardi gavissimi”! Il Pd annuncia quindi battaglia ma anche proposte a livello regionale e nazionale.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta