Cariati e la sua gente

cariati-e-la-sua-gente-II-edizione


UN RACCONTO A PIU’ VOCI
di Carlo Carlino
Sala gremita, il 18 ottobre 2002, nel Centro Sociale di Cariati Marina in occasione della presentazione del volume di Assunta Scorpiniti


E un pubblico attento che ha seguito con interesse i diversi relatori, dal sindaco all’editore, Demetrio Guzzardi, dal direttore del “Crotonese”, Domenico Napolitano, a monsignor Pietro Pontieri, che si sono soffermati diffusamente su questo libro che racconta le diverse storie di questo grazioso centro dello Jonio cosentino. Perché storie? Perché il libro è una raccolta di storie e di scritti inediti, oltre che di diversi articoli che l’autrice ha pubblicato su quotidiani e periodici, in particolare su “Il Crotonese”, da cui emerge il volto di una cittadina e dei suoi abitanti: a cominciare dall’emigrazione, raccontata dai protagonisti, uomini e donne che hanno raggiunto la Germania o il Canada in cerca di migliore fortuna, molti dei quali hanno conquistato posizioni di prestigio inserendosi nei gangli del potere politico ed economico dei paesi che li ha accolti, e che hanno mantenuto un rapporto vivo e osmotico con il paese di origine. Che non è solo un legame affettivo, nostalgico, ma il bisogno di mantenere saldi i rapporti con le proprie radici e la propria cultura. E sono queste, forse, le pagine più intense del libro, quelle in cui questi cariatesi raccontano le loro storie, i sacrifici, la difficoltà di integrazione, ma anche il loro orgoglio, e da cui emerge uno spaccato sociale ricco di vita vissuta, ricordi e nostalgia. Ma il libro, anche grazie alla sua struttura agevole, diviso com’è per sezioni e alla prosa sciolta e coinvolgente dell’autrice, racconta anche i diversi volti di Cariati, un paese che oggi conta poco più di 7mila abitanti contro gli 11mila rilevati intorno alla fine degli anni Ottanta, che ha subito profonde trasformazioni ed è diventato un importante centro turistico balneare: dalla storia alle emergenze architettoniche e archeologiche, alle tradizioni gastronomiche (Cariati è nota in particolare per la sua rinomata “sardella”) e artigianali, dalla pesca alle espressioni della religiosità popolare, alle prospettive che si aprono grazie a questa vocazione turistica. Dunque, un racconto a più voci, articolato, in cui si incontrano le diverse realtà di questo centro, diametralmente opposto, per struttura e concezione, per curiosità e ricchezza di informazioni, dalle vecchie e stantie monografie dei nostri centri, compassate e piene di notazioni ormai superate e di sterili elencazioni. Un altro pregio non da poco di questo gradevole libro che consente di riscoprire una cittadina dai mille volti e l’orgoglio dei suoi abitanti Come nella coralità che distingue Calabria altrove.


SCHEDA BIBLIOGRAFICA:
Assunta Scorpiniti
“Cariati e la sua gente”,
edito dalla cosentina Editoriale Progetto 2000
Con prefazione di Vito Teti
(pp. 328, euro 15)*.
Cariati e la sua gente” è stato pubblicato in seconda edizione nel novembre 2004, arricchito di “nuove immagini e storie”.

Print Friendly, PDF & Email