Vogliamo capire perché il nostro Comune, a differenza degli altri comuni …

Al Sig. Sergio Salvati Assessore all’Ambiente Del Comune di Cariati Cariati, 07 ottobre 2011 Caro Assessore, il nove di settembre u.s. nei locali del Centro Sociale Città di Cariati si è tenuto un incontro pubblico promosso dal nostro Centro Studi. All’ordine del giorno un solo punto : problema del servizio di nettezza urbana cittadina. L’iniziativa è nata in seguito ai noti disservizi di questa estate che ha visto le strade, le piazze ed altre aree della città invase da montagne di immondizia come mai successo nella nostra storia cittadina. Quell’incontro pubblico ha registrato anche la tua presenza nella veste di rappresentante dell’Amministrazione Comunale e in particolare quale assessore all’ambiente e si è svolto in un clima di dialogo civile con lo scopo di fare il punto della situazione in ordine alla gestione del delicato servizio pubblico che è quello della nettezza urbana e della tutela igienico-sanitaria del territorio e dell’ambiente. In corso di assemblea si è abbozzata la costituzione di un Comitato Cittadino guidato dal Centro Studi con la partecipazione dei giovani delle Lampare, oltre a singoli cittadini come il dr. Leonardo Alosa, il Prof. Michele Cipriotti, il dr. Giuseppe Parise ed altri volenterosi che in ogni momento avrebbero potuto aderire. Nella tua qualità di amministratore hai assunto dinanzi a tutti i presenti l’impegno di fornire copia della documentazione relativa alla gestione del servizio di nettezza urbana al fine di consentire ai componenti del Comitato un esame analitico e dettagliato di tutte le fasi del servizio nell’ottica di dare un fattivo contributo soprattutto di condivisione della problematica, che mai potrà essere risolta senza appunto il coinvolgimento e la sensibilizzazione dei cittadini. Con nostro grande rammarico, ancora ad oggi non abbiamo avuto quella documentazione nonostante sia stata richiesta più volte al Comune e di ciò ti abbiamo informato telefonicamente. Caro Assessore, la nostra iniziativa va avanti lo stesso. Vogliamo capire perché il nostro Comune, a differenza degli altri comuni non solo calabresi, ma dell’Italia intera, presenta un’emergenza rifiuti tutta particolare : nel giro di pochi mesi si cambiano ben quattro ditte per la gestione del servizio. Sfidiamo chiunque a trovare nel resto d’Italia una situazione analoga. Certamente qualcosa non va. Ribadiamo ancora la nostra più ampia disponibilità sul problema prospettato. Distinti saluti I responsabili del Centro Studi “Pier Giorgio Frassati” Cataldo De Nardo Nicola Nucaro

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta