SBARCO DI MIGRANTI IN LOCALITA’ CAPO CIMITI DI ISOLA CAPO RIZZUTO

Nelle prime ore della mattinata la Sala Operativa della Capitaneria di Porto di Crotone è stata allertata per un presunto sbarco di migranti irregolari nel Comune di Isola Capo Rizzuto. In zona, precisamente in località C° Cimiti, veniva immediatamente impiegata la Motovedetta SAR CP 873 unitamente al battello pneumatico A92 nonché una pattuglia a terra. La Motovedetta, poco dopo le ore 08:00, intercettava una motobarca in ferro di circa 15 metri incagliata a pochi metri dalla riva nel tratto costiero a sud di Capo Cimiti del Comune di Isola Capo Rizzuto. Il personale militare intervenuto accertava che lo sbarco era già avvenuto. Infatti, i militari della Capitaneria di porto riuscivano a salire a bordo dell’unità incagliata e ad effettuare una ispezione completa accertando che la stessa era priva di migranti eventualmente rimasti a bordo. Le forze dell’ordine intervenute a terra rintracciavano nella totalità circa 80 persone tra cui alcuni minorenni. Gli stessi venivano successivamente trasferiti presso il centro di prima accoglienza S. Anna di Isola di Capo Rizzuto per gli accertamenti di rito. La Capitaneria di porto, considerato anche il sito protetto in cui l’unità era incagliata ovvero l’Area marina protetta di Capo Rizzuto ed al fine di prevenire ed evitare eventuali danni ambientali, riusciva con non poche difficoltà a disincagliare l’imbarcazione ed a rimorchiarla nel Porto di Crotone dove giungeva alle ore 11.30 odierne. Sono all’attualità ancora in corso le procedure di verifica a bordo dell’unità da parte del personale della Capitaneria di porto unitamente a personale della Guardia di Finanza propedeutiche al sequestro. L’unità verrà messa a disposizione della locale Autorità Giudiziaria.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta