SABATO 20 DICEMBRE 2014 – ORE 20:30 Il Rotary Club Cariati – Terra Brettia con la Compagnia Teatrale “I Tinti” presentano “TARANTELLE DI FAMIGLIA”

Il Rotary Club Cariati – Terra Brettia sta realizzando insieme alla Compagnia Teatrale “I Tinti” una serata di solidarietà, presentando una Commedia in tre atti, scritta da Franca Lucisano e Adriano Beraldi, “TARANTELLE DI FAMIGLIA”, nell’ambito della missione del Rotary negli ultimi 27 anni per eradicare la polio, malattia paralizzante infantile. La Poliomielite, una malattia altamente infettiva, causa la paralisi e a volte risulta fatale. Dato che non esiste una cura contro questa malattia, la migliore protezione è la sua prevenzione. Con soli 60 centesimi di dollaro di vaccino, un bambino può essere protetto a vita contro questa malattia. Dopo un investimento internazionale di oltre 9 miliardi di dollari, e un impegno di successo di oltre 200 Paesi e 20 milioni di volontari, la poliomielite potrebbe essere la prima malattia umana del XXI secolo ad essere eradicata. Il Rotary è un’organizzazione umanitaria con oltre 1,2 milioni di soci in 34.000 Rotary club, in oltre 200 Paesi e aree geografiche. I Rotariani sono uomini e donne leader del mondo imprenditoriale, professionale e comunitario che condividono lo stesso impegno di rendere il mondo un posto migliore attraverso l’azione umanitaria. La lotta per sconfiggere la polio è un grande impegno che il Rotary e i suoi partner non possono completare da soli. “Basta così poco” per eliminare la polio. Puoi passare all’azione mostrando il tuo sostegno. Partecipa e fatti coinvolgere durante questa giornata di azione a livello mondiale. SABATO 20 DICEMBRE 2014 – ORE 20:30 Compagnia Teatrale “I Tinti” presenta “TARANTELLE DI FAMIGLIA” Commedia in tre atti, scritta da Franca Lucisano e Adriano Beraldi. UNA COMMEDIA MERAVIGLIOSA PER UNA SERATA DI SOLIDARIETA’ La tua partecipazione aiuta ad assicurare che nessun bambino soffrirà più a causa di questa malattia invalidante. Il Presidente Michele Caligiuri

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta