RSA CALOVETO, INFONDATE LE ACCUSE DELL’USBRETRIBUZIONI ELARGITE MENSILMENTE. AMBIENTE SERENOI DIPENDENTI: IN CALABRIA QUESTA È UN’ECCELLENTE REALTÀ

RSA CALOVETO, INFONDATE LE ACCUSE DELL’USB RETRIBUZIONI ELARGITE MENSILMENTE. AMBIENTE SERENO I DIPENDENTI: IN CALABRIA QUESTA È UN’ECCELLENTE REALTÀ CALOVETO (Cs) – Martedì, 20 Settembre 2011 – RSA CALOVETO, retribuzioni elargite mensilmente. Se dei ritardi vi sono stati, sono stati causati dai ritardati pagamenti alla Società da parte degli enti. Ambiente di lavoro, sereno e collaborativo. Fuorviante e inappropriato l’accostamento tra questa struttura e la Casa Protetta S. Maria di Bocchigliero. Accuse del tutto infondate: inviata, alla sede centrale dell’USB, tutta la documentazione necessaria. E’, in sintesi, quanto ha spiegato stamani, Martedì 20 Settembre, il Dott. Luigi FORCINITI, responsabile amministrativo della Struttura, in un’apposita conferenza stampa tenutasi a CALOVETO. FORCINITI ha smentito seccamente le confuse ricostruzioni artatamente diffuse in questi giorni sulla stampa, attribuite al rappresentante locale dell’USB Bruno GRAZIANO. I soci dipendenti della ASSCOOP (Società Cooperativa Sociale – Onlus), in servizio presso la RSA CALOVETO – è scritto in un documento unitario – sono solidali con la Società e respingono seccamente quanto affermato dall’USB. Gli episodi genericamente citati da GRAZIANO – ha tra l’altro detto FORCINITI – rappresentano normali dinamiche lavorative. E’ costume della Cooperativa ASSCOOP affrontarli nei termini di legge e nelle sedi competenti. Per ciò che concerne le accuse rivolte alla struttura, esse sono destituite di ogni fondamento. Ciò è documentato – ha spiegato il responsabile amministrativo – dal carteggio tra la Società, la sigla sindacale e gli enti interessati. Per tale ragione, a prova della veridicità dei fatti assunti – ha concluso FORCINITI – tutta la documentazione è stata direttamente alla sede centrale del sindacato, perche se ne possa prendere visione ed appurare quanto falsamente sostenuto. I soci-dipendenti della ASSCOOP evidenziano che la Società Cooperativa Sociale – Onlus (Ancona), rappresenti semmai, a livello calabrese, una eccellente realtà. Contrariamente a quanto affermato da GRAZIANO (USB) – è emerso, ancora, in conferenza stampa, ed è scandito nel documento – alla data odierna, nulla è dovuto in merito alle retribuzioni. Queste ultime risultano allineate alla contrattazione vigente in materia e vengono elargite mensilmente mediante regalare bonifico bancario e/o postale. L’ambiente di lavoro – si precisa nello stesso documento – è sereno, collaborativo e dinamico. L’ASSCOOP e la Struttura RSA CALOVETO, infine, nulla hanno a che vedere con la Struttura Casa Protetta Santa Maria sita in Bocchigliero: qualsivoglia accostamento appare del tutto forviante ed inappropriato. Il numero di iscritti alla sigla sindacale USB – è emerso tra l’altro nella conferenza stampa di stamani – è di sole quattro unità, rispetto ad una forza lavoro di 65 lavoratori. Tuttavia gli stipendi continuano ad essere pagati regolarmente, nonostante i ritardi nei pagamenti, che la stessa RSA CALOVETO, come molte altre analoghe strutture, subiscono da parte degli enti.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta