RICOSTRUIAMO CARIATI, NELLA LEGALITÀ, NELL’ONESTÀ E NELLA TRASPARENZA

Non è mia intenzione strumentalizzare niente e nessuno, il mio è più che altro uno sfogo, l’espressione di un pensiero rispetto allo stato di degrado in cui versa la nostra cittadina. Ritengo che Cariati, in questo momento non ha bisogno di una identificazione partitica, ma necessità di una forza giovane, non obbligatoriamente legata ad un colore politico, che prenda a cuore i veri problemi del paese. L’evidente carenza dei servizi essenziali, l’assenza ed il lassismo dell’attuale maggioranza – che io stesso ho contribuito a far eleggere, votandola e facendola votare – che non vede o finge di non vedere lo stato di malessere che i continui disservizi producono sulla nostra comunità, hanno ridotto Cariati ad un paese morente. Quella stessa maggioranza di governo, che si preoccupa di incontrare le varie Associazioni culturali, al fine unico di organizzare “l’estate Cariatese”, senza minimamente preoccuparsi della sporcizia e della spazzatura che giace in cumuli maleodoranti sulle nostre strade; la stessa che non affronta con serietà il problema dell’acqua sporca erogata ai cittadini, quell’acqua che è elemento essenziale di vita e prerogativa di civiltà. Voglio quindi rivolgere il mio appello ai tanti giovani Cariatesi che hanno scelto di creare il proprio futuro nel nostro paese: “portiamo Cariati agli splendori di un tempo, quando tutto funzionava a dovere e quando ogni cittadino affermava con orgoglio <>”. Per fare questo è essenziale allontanare dalla scena politica cariatese i responsabile di questo tsunami di irregolarità e di malefatte. Cariati e bella, noi abbiamo l’obbligo di amarla e rispettarla, non facciamogli del male perché non lo merita. Mi rivolgo a voi giovani cariatesi, “ricostruiamo Cariati, nella legalità, nell’onestà e nella trasparenza”. Russo Antonio

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta