Ordinanza n. 19/2013 – Divieto di utilizzo dell’acqua della rete idrica comunale per gli usi umani

C O M U N E D I C A R I A T I -PROVINCIA DI COSENZA- UFFICIO DEL SINDACO Ordinanza n. 19 /2013 Oggetto:Sospensione erogazione acqua nei punti di uscita di tutte le fontane pubbliche di loc. Varco, Via Fuori Porta Pia, Piazza 500, Via Carducci; il divieto di utilizzo dell’acqua della rete idrica comunale per gli usi umani nelle zone di Fuori Porta Pia, Vignola, Cariati Centro, Loc. Scoglio/Sotto le Mura/Provinciale, Zona Carrera/S.S. 108 ter/ Via Como/Piazza 500. IL SINDACO vista la nota prot. n. 0152963 del 16.07.2013, dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza – Unità operativa complessa di igiene degli alimenti e della nutrizione -, pervenuta in pari data e iscritta al prot. gen. del Comune al n. 8852, mediante la quale vengono rimessi i risultati delle analisi batteriologiche effettuate dall’ARPACAL di Cosenza nel Comune di Cariati, su campioni n. reg. acc. 2723/2732, rilevanti la presenza di batteri coliformi per come segue: n. 2723, p.p. f.p. Loc. Varco, coliformi tot. >200 ufc/100 ml; n. 2724, p.p. f.p. Via Fuori Porta Pia, Coliformi tot. >200 u.f.c./100 ml; n. 2728, p.p. f.p. P.zza dei 500, Coliformi tot. >200 u.f.c./100 ml; n. 2421, p.p. f.p. Via Carducci, coliformi tot. 2 ufc/100 ml; considerato, pertanto, che dalla suddetta nota si evince che per l’acqua prelevata nei punti di prelievo indicati, l’ASP ha emesso giudizio negativo per l’uso umano; considerato che dalla relazione dell’Ufficio Tecnico, nota del 16/07/2013 pervenuta a mezzo telefax alle ore 19:31, risulta che all’atto del prelievo l’operatore della SORICAL comunicava che in quel momento era in corso una rottura sulla rete di adduzione in zona Cozzo Pennino e che lo stesso Ufficio preposto ha già richiesto, a mezzo della medesima qui richiamata nota, il necessario intervento di riparazione e bonifica della rete; considerato, altresì, che da altra relazione dell’Ufficio Tecnico, nota del 16/07/2013, pervenuta a mezzo telefax alle ore 19:26, si evince che le zone del territorio comunale interessate dai medesimi punti di prelievo sono: Fuori Porta Pia; Vignola; Cariati Centro; loc. Scoglio/Sotto le Mura/Provinciale; Zona Carrera/S.S. 108 ter/ Via Como/Piazza 500; considerato, pertanto, che necessita emettere ordinanza interdittiva dell’uso umano dell’acqua proveniente dalla rete idrica comunale per le zone interessate dai suddetti punti di prelievo, così come indicate dal preposto Ufficio Tecnico e sopra elencate; considerato che, nelle more della necessaria verifica della piena conformità ai parametri di legge per il consumo umano dell’acqua erogata in tali zone dalla condotta idrica comunale, degli interventi di bonifica e dei successivi controlli, si rende necessario, per la tutela dell’igiene e la salute pubblica, tenuto conto anche degli evidenti rischi che deriverebbero dalla repentina sospensione dell’erogazione idrica, sospendere l’erogazione dell’acqua nei punti di uscita delle fontane pubbliche in questione; vietare l’utilizzo per gli usi umani dell’acqua della rete idrica comunale nelle zone del territorio comunale interessate dai punti di prelievo indicati nella suddetta nota ASP cosi come sopra elencate, precisando che la stessa acqua potrà essere utilizzata per i servizi igienici; viste le vigenti leggi in materia; visto il d.lgs 267/2000; ORDINA di sospendere l’erogazione dell’acqua nei punti di uscita delle fontane pubbliche di loc.Varco, Fuori Porta Pia, Piazza 500, Via Carducci; il divieto di utilizzo dell’acqua della rete idrica comunale per gli usi umani nelle zone di Fuori Porta Pia, Vignola, Cariati Centro, Loc. Scoglio/Sotto le Mura/Provinciale, Zona Carrera/S.S. 108 ter/ Via Como/Piazza 500, precisando che la stessa acqua potrà essere utilizzata per i servizi igienici; DISPONE che l’Ufficio Tecnico Comunale preposto provveda a tutti gli interventi necessari o ritenuti opportuni di verifica e bonifica sulla rete idrica comunale, nonché verifichi l’effettiva esecuzione degli interventi necessari sulla rete di adduzione di competenza della Sorical, provvedendo poi a disporre i controlli e le analisi necessarie, dandone tempestiva notizia al sottoscritto sindaco oltre che agli organi di controllo ai quali viene notificata la presente ordinanza; richieda all’ASP competente di effettuare a sua volta gli ulteriori controlli per come da nota prot. n. 01522963 del 16/07/2013, prot. gen. comune n. 8852 del 16/07/2013; DISPONE che la presente ordinanza venga pubblicata sul sito istituzionale del Comune e che la P.M. ne dia la più ampia diffusione possibile; DISPONE che una copia della stessa venga trasmessa, a cura dell’Ufficio di Segreteria, a: ASP di Cosenza, sede centrale di Cosenza; ASP di Cosenza, SIAN Cariati; ARPACAL Cosenza; Polizia Municipale; Prefettura di Cosenza Assessorato alla Sanità della Regione Calabria; agli organi di stampa locale, a cura dell’U.R.P. Il Responsabile Unico del Procedimento in ordine alla presente Ordinanza si individua nel Dirigente dell’Area Tecnico-Urbanistica, LL.PP. e Servizi, Geom. Antonio Dell’Anno. Avverso la presente Ordinanza si può presentare ricorso al TAR di Catanzaro entro 60 giorni dalla pubblicazione all’Albo Pretorio o dalla notifica, oppure – in via alternativa – ricorso straordinario al Capo dello Stato entro il termine di 120 giorni dalla pubblicazione all’Albo Pretorio o dalla notifica. Cariati, 16/07/2013 Il Sindaco Filippo Sero

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta