on. Carlo Guccione e Franco Laratta: “situazione sempre più drammatica all’ospedale di Rossano”

La situazione degli ospedali dello Ionio cosentino si aggrava sempre di più. Rispetto alle nostre denunce regolarmente depositate presso le procure di Castovillari e Rossano, la situazione torna ad aggravarsi. Negli ospedali di Rossano e Corigliano mancano, rispetto al previsto, 97 posti letto. Per cui la situazione dei ricoveri è del tutto fuori controllo, mentre i pronto soccorso non riescono più a trasferire nei reparti i pazienti che necessitano di ricovero. A Castrovillari i posti mancanti in organico sono 106. La situazione rischia di diventare drammatica se sarà confermata la denuncia della CGIL che riguarda la chiusura del reparto di rianimazione del reparto di Rossano, il che porterebbe alla paralisi della struttura ospedaliera, con gravi ripercussioni gestionali ed organizzative per gli altri ospedali. Rispetto a quanto da noi denunciato, cinque mesi fa, alla Procura di Rossano la situazione è peggiorata ma siamo certi che gli inquirenti sapranno conseguenzialmente valutare rischi e responsabilità. Siamo fortemente preoccupati –concludono Guccione e Laratta- per il diritto alla salute ormai definitivamente negato in questa vasta area della Calabria.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta