LE NAVETTE COLLEGANO ANCHE L’ALTO IONIO

LE NAVETTE COLLEGANO ANCHE L’ALTO IONIO CAPUTO: QUALCUNO STA SOLO DISINFORMANDO NESSUN COSTO AGGIUNTIVO PER LA REGIOINE DICHIARAZIONE On. GIUSEPPE CAPUTO REGGIO Calabria, Domenica 24 Luglio 2011 – Non ho il dispiacere di conoscere tale SCHIUMERINI, esponente provinciale di Sel, le cui deliranti dichiarazioni apparse stamani sulla stampa, rappresentano però benissimo lo stadio di crisi, latente ed irreversibile, nel quale versa certa politica e certi suoi protagonisti. Non trovo altre spiegazioni per tentare di decifrare l’attacco, mediocre, rozzo, senza fondamento e senza costrutto, indirizzato al sottoscritto, reo di aver diffuso, nell’area urbana Corigliano-Rossano, gli orari di 4 delle 12 linee turistiche gratuite, da e per gli aeroporti calabresi, attivate in via sperimentale dalla Giunta SCOPELLITI, senza alcun aggravio di spesa per la Regione. Oltre l’assurdo, adesso siamo al delirio puro! Non certo all’illustre sconosciuto del Sel, già qualificatosi per la sequela di gratuite offese personali destinate alla mia persona ed al ruolo istituzionale ricoperto, ma a tutti i cittadini del basso e dell’alto ionio cosentino, colgo l’occasione per ribadire che le linee turistiche regionali, predisposte fino al 15 settembre dal dipartimento regionale trasporti, sono 12. Di queste, ben 5 riguardano e servono tutta la Sibaritide, da Cariati fino a Rocca Imperiale, collegandola agli aeroporti di Lamezia Terme e di Crotone. Non vi è, dunque, alcuna dimenticanza, né alcun inesistente campanilismo contro il quale urlare o del quale servirsi per inutili quanto volgari campagne di strumentalizzazione. In particolare, ma non rientra tra le prerogative del mio ruolo di consigliere regionale, colgo l’occasione per informare i tanti concittadini dell’alto ionio che, a differenza dell’incomprensibile polemica inscenata da giorni su questa che è invece un’opportunità da verificare, vi sono ben 2 linee turistiche, la N.3 e la N.4 che collegano i territori di Rocca Imperiale, Montegiordano, Roseto Capo Spulico, Amendolara, Trebisacce, Villapiana e Torre Cerchiara, sia allo snodo ferroviario di Sibari, sia all’aeroporto di Lamezia Terme, in coincidenza con i servizi aggiuntivi della linea turistica N.6, proveniente da Rossano. Siamo, quindi, di fronte ad una polemica non soltanto sterile, ma onestamente ai limiti della lucidità. Da giorni, qualcuno sta soltanto tentando di disinformare residenti e turisti della Sibaritide, con motivazioni false, strumentali e talune, come quella letta sempre stamani sulla stampa, attribuita ad un presunto tour operator, che dovrebbero essere oggetto di ben altre valutazioni. Non c’è nulla, infatti, di complicato o addirittura di misterioso: le 12 linee turistiche avviate dalla Regione Calabria, sono certamente gratuite per l’utente e non comportano alcuna spesa aggiuntiva per le casse regionali, trattandosi di un servizio effettuato attraverso la rete delle autolinee regionali esistenti e per le quali, come ricordava il collega ORSOMARSO nei giorni scorsi, vi è stata, per la prima volta, una decurtazione di risorse pari al 3%! Non c’è nulla da aggiungere, infine, sul reiterato e inconcludente accostamento tra questa singola iniziativa regionale, finalizzata a migliorare i collegamenti esistenti ed il progetto del costruendo aeroporto di Sibari. Alla stupidità ostinata non sappiamo, né vogliamo più fare fronte. E’ stato superato, abbondantemente, il limite della pazienza e anche del buon senso. Siamo certi che i cittadini della Sibaritide e dell’intera provincia di Cosenza siano più che nauseati da un ritornello stagnante, non degno neppure di essere commentato.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta