La “Deutschland”, nave simbolo della crocieristica tedesca, della Compagnia “Peter Deilmann Cruises”, ha approdato ieri a Crotone per la seconda volta.

Aveva fatto il suo primo ingresso il 3 ottobre del 2012 ed ha confermato il suo ritorno anche per il 2014. La nave è partita dal porto di Civitavecchia e concluderà il suo giro a Venezia. La vicepresidente della Regione, Antonella Stasi ha dichiarato l’importanza di incentivare il settore, rilevando come “il porto crotonese ha una banchina di tutto rispetto dove, con grandi sforzi e una buona organizzazione, abbiamo dimostrato di poter ricevere navi in continuità”. Sono state organizzati itinerari turistici a Santa Severina, Capo Colonna, Strongoli, e, per la prima volta, in Sila e a San Giovanni in Fiore. L’Autorità portuale sta portando avanti degli investimenti, volti alla realizzazione di un piccolo terminal crocieristico. La Croceristica – ha sottolineato la Vice Presidente Stasi – è uno dei settori turistici ancora in crescita in Italia e il Governo regionale ci ha creduto e su questo continua ad impegnarsi. Si tratta di un mercato completamente assente in Calabria fino a due anni fa. Sarebbe tanto utopico come Amministrazione comunale di Cariati, grazie a un centro storico ben tenuto e dalla storia secolare, pensare di proporsi, affinchè il prossimo anno si possa accogliere una delegazione di croceristi, visto che si dista come Comune solo poco meno di mezz’ora in pullman dal capoluogo crotonese? Basta provarci, infatti ci sono tutte le condizioni per farlo e per promuovere nel migliore dei modi il borgo antico di Cariati. La circostanza potrebbe rappresentare anche il giusto modo per avviare un dialogo costruttivo tra operatori turistici e pubblici amministratori. Nicola Campoli

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta