L’ASILO NIDO OSPITERÀ IL CENTRO DIURNO

L’ASILO NIDO OSPITERÀ IL CENTRO DIURNO NELLA STRUTTURA ANCHE IL MICRONIDO DISTRETTUALE SERVIZI, ASCIONE: DOPPIA SODDISFAZIONE DICHIARAZIONE dell’Assessore alle Politiche Sociali Filippo ASCIONE Cariati, Venerdì 8 Ottobre 2010 – Il centro diurno per diversamente abili si sposta. Dal Centro Sociale all’asilo nido di Via Berlinguer. La struttura è pronta, a tutti gli effetti, per ospitare anche il micronido distrettuale. A darne notizia è l’Assessore alle Politiche Sociali Filippo ASCIONE. «La soddisfazione – ha dichiarato ASCIONE – non può che essere duplice. Si dà continuità ad un servizio di qualità e si ridà vita ad una struttura, rimasta per anni in stato di abbandono. È prossima l’inaugurazione, per l’anno 2010, del servizio che già da due anni interessa, da un lato, direttamente i fruitori del servizio stesso, dall’altro, i loro familiari che costretti ad un’assistenza continua, sacrificano spesso attività di loro interesse. L’attività del centro diurno –ha continuato l’Assessore alle Politiche Sociali – continuerà a permettere loro di uscire dalla solita monotonia giornaliera, dalle mura domestiche all’interno delle quali, spesso sono confinati per giornate intere. La novità di quest’anno è che il centro diurno si sposta, ed è qui la seconda soddisfazione, presso la struttura comunale di Via Berlinguer. Due ingressi per due ambienti separati: uno per il Centro diurno per diversamente abili e uno per il micronido distrettuale che sarà, presto, inaugurato». Il centro diurno è già stato attrezzato, dai responsabili della cooperativa che gestisce il servizio, di strumenti per le attività manuali. Tra gli altri, anche un tornio per la realizzazione di manufatti in argilla. Già negli anni precedenti, i ragazzi ospiti del centro hanno prodotto, a fine attività, eccellenti risultati. I lavori realizzati sono andati, infatti, letteralmente a ruba, in occasione delle manifestazioni estive che hanno permesso di raccogliere fondi per il centro stesso.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta