Con l’inizio dell’estate si acutizzano i problemi accantonati L’Ospedale di Cariati, già impoverito di uomini e mezzi, viene ad essere ulteriormente mortificato dall’accorpamento di quel che rimane dei reparti operativi.

Gruppo Consiliare “Fai Vincere Cariati” Comunicato Stampa Con l’inizio dell’estate si acutizzano i problemi accantonati L’Ospedale di Cariati, già impoverito di uomini e mezzi, viene ad essere ulteriormente mortificato dall’accorpamento di quel che rimane dei reparti operativi. La Cardiologia dovrebbe essere azzerata così come la Geriatria e i due servizi dovrebbero essere accorpati al reparto di Medicina e i posti letto a disposizione dovrebbero passare da 32 a 24. Il Pronto Soccorso, secondo il Piano di Rientro, dovrebbe avere funzioni più limitate rimanendo aperto solo dalle 8.00 alle 20.00. Certamente non possiamo pretendere che qualcuno possa, per magia, risollevare le sorti di un caso, come quello della sanità pubblica, oramai segnato, ma bisogna prendere atto che, contrariamente a quanto avvenuto in altre zone e per altri ospedali, abbiamo abbassato la guardia. Al problema dell’Ospedale si aggiunge quello della discarica di Scala Coeli di prossima apertura. Problema anche questo che, passato il momento di euforia, è stato dimenticato. E’ necessario e non più procrastinabile, pur nelle differenti collocazioni ideologiche, riuscire ad unirsi, politici e cittadinanza, non solo all’interno dello stesso Comune ma anche tra tutti i Comuni coinvolti dai problemi sopracitati per cercare di riallacciare i discorsi interrotti con il Governatore Scopelliti e con la Regione Calabria e valutare nuove forme di proteste civili per portare all’attenzione, anche nazionale, dello stato in cui versa il nostro territorio. Il problema della chiusura dell’Ospedale “Vittorio Cosentino” e l’apertura della discarica di Scala Coeli sono tra loro strettamente collegati dovendosi far fronte ad uno stato disastroso della viabilità. Quale sarà l’impatto delle decine di camion che percorreranno la SS106 per raggiungere o lasciare la discarica di Scala Coeli sul normale ed ordinario utilizzo della Strada Statale da parte di tutti i cittadini dei paesi coinvolti? Quale sarà l’impatto delle decine di camion che percorreranno la SS106 per raggiungere o lasciare la discarica di Scala Coeli sull’urgenza di raggiungere il più vicino Ospedale? Quale sarà l’impatto delle decine di camion che percorreranno la SS106 per raggiungere o lasciare la discarica di Scala Coeli sullo sviluppo turistico del nostro territorio? Per non parlare poi delle problematiche ambientali che deriveranno dall’afflusso delle decine di camion che, carichi di rifiuti vari, attraverseranno ogni giorno il nostro territorio. Noi del Gruppo Consiliare “Fai Vincere Cariati” chiediamo che il Sindaco del Comune di Cariati comunichi, alla minoranza ed alla cittadinanza, non solo quale è lo stato dell’arte sui problemi della chiusura dell’Ospedale ma anche sui problemi dell’apertura della discarica di Scala Coeli e sull’impatto che il verificarsi di detti eventi avranno sulla viabilità nel nostro territorio e quali saranno le attività che intende porre in essere per sottoporli all’attenzione Provinciale, Regionale e Nazionale. Sin da ora ci dichiariamo disponibili a qualsiasi incontro ed a qualsiasi attività che possa riportare all’attenzione dei soggetti deputati i suddetti problemi nonché a costituire un tavolo di lavoro coinvolgendo i politici e le cittadinanze di tutti i paesi interessati, per studiare e valutare le azioni da intraprendere a tutela della salute dei cittadini e per la salvaguardia del nostro Territorio. Consiglieri Comunali Filomena Greco Tommaso Critelli

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta