COMUNICATO STAMPA PSI Cariati SEZIONE “ROCCO TRENTO” – BILANCIO COMUNALE

Chi in questi giorni cerca a tutti i costi di far passare il messaggio dell’aumento attraverso l’approvazione del bilancio comunale delle tariffe pubbliche in danno dei cittadini di Cariati, mente ben sapendo di mentire. Le tariffe: della Tarsu che per civili abitazioni rimane uguale a quella del 2011 con una tariffa di € 1,29 euro a mq, per le attività economiche commerciali € 2,56 e quelle artigianali 1,21 al mq; della fognatura € 0,09 a mc; della depurazione € 0,26 a mc; l’addizionale comunale IRPEF. Tariffe che restano totalmente invariate rispetto al 2011. Aumentano solo la mensa scolastica da € 1,20 a € 2, rispetto ad un richiesto miglioramento della qualità del servizio erogato, ma con un meccanismo di accesso graduale agevolato per le famiglie meno abbienti fino alla gratuità del servizio, e la TOSAP da che passa da € 0,51 a € 1. Per quanto concerne l’acqua viene introdotto un sistema di calcolo che premia le famiglie che risparmiano e consumano meno di 300 litri di acqua al giorno con una evidente salvaguardia delle fasce sociali più deboli. Tutto questo è stato spiegato ampiamente in consiglio comunale ed è scritto talmente chiaro negli atti che sono a disposizione di tutti i consiglieri comunali e di tutti i cittadini di Cariati! Ci spieghino allora i consiglieri di opposizione dove sono gli aumenti che in questi giorni stanno denunciando in ogni sede! Purtroppo, ancora una volta registriamo l’assenza di una anche minima proposta politica da parte di questa opposizione che mette in circolo, d’accordo con una certa stampa che costantemente disinforma e allarma inutilmente i cittadini, notizie false e senza alcun fondamento. Con grande senso di responsabilità e nella consapevolezza delle enormi difficoltà che vive il Comune di Cariati, così come la gran parte di tutti i Comuni italiani, abbiamo stabilito aliquote per l’IMU tali da non gravare sulle spalle dei cittadini che hanno una sola abitazione. Avremmo sicuramente operato in tal senso anche sulle aliquote delle seconde case, prevedendo sconti per i residenti, e incrementando ulteriormente le tariffe per le terze, le quarte abitazioni. Ciò, purtroppo, per il 2012 non è stato possibile per carenza di notizie certe relativamente al censimento reale del patrimonio immobiliare comunale, ma l’intera maggioranza ha preso impegno di lavorare in questa direzione per gli anni futuri. Da considerare però che quasi i comuni italiani hanno applicato per l’IMU le aliquote massime. Ricordiamo, però, che l’opposizione che oggi si erge a paladina della difesa dei cittadini, da tempo ha proposto la dichiarazione dello stato di dissesto finanziario del Comune di Cariati. Richiesta fermamente respinta con grande senso di responsabilità da tutta la maggioranza consiliare del Comune di Cariati. Infatti, riconoscere lo stato di dissesto comporterebbe come primo provvedimento l’aumento di tutte le tariffe comunali al massimo previsto dalla legge, con aggravi pesantissimi per tutti i cittadini di Cariati che si vedrebbero costretti a pagare tasse esosissime in tempi di già grande difficoltà,. La scelta fatta dal Sindaco e da tutta la maggioranza in questo momento di difficoltà e proprio per non arrivare alla dichiarazione dello stato di dissesto finanziario per come richiesto dai consiglieri di opposizione, è quella di risanare il bilancio comunale con la vendita dei beni comunali oggi disponibili. Scelta difficile ma sicuramente coraggiosa, operata dalla stragrande maggioranza dei comuni italiani, che noi Socialisti sosteniamo proprio per salvaguardare l’interesse dei cittadini di Cariati. Abbiamo previsto, su proposta del Consigliere Leonardo Trento, sostenuta da tutta la maggioranza e da nessun componente dell’opposizione, un abbattimento dell’IMU per tutti quelli che decidono di investire nel centro storico con l’apertura di nuovi B&B, alberghi, pensioni, o anche di nuovi negozi o attività artigianali. Ciò consapevoli di vitalizzare sempre più il nostro borgo che è una delle risorse importanti del nostro paese sulle quali intendiamo fortemente puntare nei prossimi anni. Noi Socialisti siamo fortemente convinti che per superare questo momento di difficoltà generale che vivono l’Italia e Cariati in particolare, c’è la necessità di un apporto fattivo di tutti i soggetti che hanno ad interesse il nostro paese, compreso quello dei consiglieri e dei partiti dell’opposizione che, purtroppo, non riescono ancora ad entrare in un’ottica di fattiva e necessaria collaborazione. Noi Socialisti riteniamo, altresì, improcrastinabile e indispensabile un abbassamento dei toni che animano oggi il dibattito politico, sempre più esasperati e condizionati da qualche disinformatore cronico che pensa di essere tutto ad un tratto diventato, dimenticatosi improvvisamente dei tanti, ma tanti, scheletri nascosti nell’armadio, il paladino della legalità e che quotidianamente ormai denigra, solo per aspettative personali irrealizzabili che non hanno trovato soddisfazione negli anni passati, persone che operano, commettendo sicuramente qualche errore, solo ed esclusivamente nell’interesse di Cariati e dei cariatesi.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta