CARIATI: IL 21 GENNAIO A CRISTO RE PREGHIERA PER L’UNITÀ DEI CRISTIANI

In occasione della Settimana di preghiera per l’Unità dei Cristiani, lunedì 21 gennaio è previsto un incontro ecumenico che vedrà riuniti a Cariati cattolici, ortodossi e evangelici. Organizzato dalla parrocchia Cristo Re e dai responsabili degli uffici diocesani per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso, don Giuseppe Scigliano e don Antonio Longobucco, l’evento, di carattere mondiale, si inserisce nell’ambito delle iniziative programmate a livello diocesano che ruotano tutte sul tema “Quel che il Signore esige da noi”. Alle ore 18,00 si ritroveranno a Cristo Re, oltre i fedeli cattolici con don Mosè Cariati e don Giuseppe Cersosimo, anche i rappresentanti locali della Chiesa Evangelica Pentecostale “Maranathà” guidati dal pastore Giacomo Graziano e i Romeni con padre Ioan Manea, decano della Chiesa Ortodossa di Calabria e parroco cristiano ortodosso per la provincia di Cosenza. Nel corso dell’incontro, ciascun rappresentante religioso eleverà a Dio la propria preghiera per chiedere e ricercare la pace e l’unità. “È, questo, il secondo anno consecutivo – ha affermato don Mosè Cariati – in cui i cristiani di Cariati si riuniscono per continuare il cammino intrapreso nel segno sull’amicizia e del rispetto delle diversità e per formare, secondo il dettato evangelico, un cuor solo e un’anima sola”. Sarà presente a Cristo Re anche don Giuseppe Scigliano, responsabile diocesano per l’ecumenismo. Secondo il sacerdote, originario di Cariati, l’unità dei cristiani è “un dono dello Spirito Santo, un segno di amore e di speranza”, ma è necessario camminare con coloro che lottano per la giustizia e la pace, condividere la sofferenza di tutti attraverso l’attenzione, la cura e il sostegno dei bisognosi. “Camminare con Dio, sostiene convinto don Giuseppe, significa vedere oltre le barriere, oltre l’odio, il razzismo e il nazionalismo che dividono i membri della Chiesa di Cristo”. La settimana nella diocesi di Rossano – Cariati è iniziata il 18 gennaio scorso nella cattedrale di Rossano con una solenne liturgia eucaristica presieduta dall’arcivescovo Santo Marcianò; si concluderà il 27 gennaio prossimo, sempre a Rossano, nella chiesa di San Marco, dove si svolgerà una particolare celebrazione officiata dall’Eparca di Lungro mons. Donato Oliverio.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta