CARENZA DEI SERVIZI ESSENZIALI: Periodo decisamente critico per l’intera comunità cariatese.

E’ un periodo decisamente critico per l’intera comunità cariatese a causa della carenza dei servizi essenziali, della grande massa dei rifiuti che quotidianamente investe l’intera cittadina,della scarsa illuminazione nell’intero centro urbano e per l’intero territorio, non ultimo quella della carenza idrica in diverse zone della città. La popolazione non sa più a quale santo votarsi: è letteralmente prostrata. Da più giorni, infatti,i residenti del Centro Storico e di altri quartieri della marina stanno lamentandosi presso gli uffici tecnici del Comune, estendoli anche a quelli sanitari dell’ASP di Cosenza non solo per la carenza idrica, ma stigmatizzando soprattutto diverse criticità afferenti gli inconvenienti igienico-sanitari nella scarsa erogazione di acqua. Le vibrate proteste dei cittadini riguardano soprattutto l’acqua che fuoriesce dai rubinetti che, a loro asserzione, non è potabile, in quanto emana un cattivo odore, ha un colore abbastanza “strano”,quasi variopinto e, soprattutto un’ingerenza di corpi estranei, presumibilmente ferrosi. Tali criticità che tempo addietro si sono verificati nelle zone di San Cataldo,San Mauro, e contrada Fornara, oggi si stanno verificando anche nel Centro Storico ed in altre diverse contrade della marina creando, così, grossi e gravi disagi non solo alla cittadinanza, ma anche ai pochi turisti ed ai titolari delle attività commerciali, che lamentano di pagare acqua inquinata al costo di acqua potabile. “Per diversi giorni, affermano diversi cittadini esasperati, non si vede una goccia d’acqua uscire dai rubinetti e quando scorre non è mai limpida. Chiediamo ai vari responsabili comunali e sanitari spiegazioni in merito, ma purtroppo nessuno prende provvedimenti e né sa darci una spiegazione precisa ed obiettiva. Siamo letteralmente demoralizzati!”. Per quanto concerne la carenza di acqua potabile sembra sia da attribuire alla determinazione presa dalla SORICAL di ridurre l’erogazione dell’acqua a causa della morosità da parte dell’Ente comunale; mentre gli inconvenienti igienico-sanitari (cattivo odore-colore variopinto ed invadenza di corpi estranei, presumibilmente ferrosi), sostengono diversi cittadini, sono da riccolrgare all’erogazione idrica, proveniente dai pozzi della zona del Petrara. Diversi gli appelli all’autorità comunale affinchè possa trovare una definitiva soluzione alla preoccupante problematica, che sta investendo buona parte della popolazione cariatese.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta