CALCIO: DOMENICA, CARIATI – KROSIA, IL DERBY DEL BASSO IONIO

Sarà il Krosia del tecnico Porcelli l’avversario della capolista Cariati nella settima giornata di ritorno. Un derby del basso jonio cosentino che promette spettacolo e che richiamerà sugli spalti il pubblico delle grandi occasioni, con i locali che vogliono vincere per allontanarsi dalla zona retrocessione e gli azzurri del presidente Sabatino Tosto che puntano decisamente ad incrementare il loro vantaggio sulle dirette rivali: Olympic Acri e Marina di Schiavonea che contendono al Cariati la vittoria finale del campionato di prima categoria del girone A. Sarà una partita, data l’importanza della posta in palio, dall’esito imprevedibile, ma che la compagine del trainer Vincenzo Filareti è pronta ad affrontare con impegno, dedizione e con la massima tranquillità di chi sa di potere giocare senza assilli, sicura del suo maggiore tasso tecnico, nonostante l’assenza di due basilari elementi. In settimana la squadra ha lavorato sodo nonostante l’inclemenza del tempo; mister Filareti non ha trascurato alcun particolare, preparando l’impegno con la solita meticolosità professionale. La gara di domenica, primo Marzo, sarà affrontata, purtroppo, senza il fattivo contributo del capocannoniere del girone, Raffaele Apicella, e del centrocampista Massimo Ferrentino, entrambi appiedati dalla Lega Calabra. Ad avviso di alcuni tecnici sarà un Cariati d’assalto, in quanto i ragazzi del presidente Sabatino Tosto vogliono i tre punti per poter proseguire la loro marcia verso l’agognato traguardo della vittoria finale del campionato e, nello stesso tempo, regalare un pomeriggio speciale ai numerosi tifosi cariatesi che occuperanno lo stadio comunale di Krosia. Quattordici le vittorie stagionali, sette interne e sette in trasferta, quattro pareggi, di cui tre conseguiti in campo esterno ed uno in casa per il team di Vincenzo Filareti; nel clan del Cariati si vuole continuare sulla scia dei successi pieni, pur consapevoli che il match contro il collettivo del tecnico Porcelli celi delle insidie che non bisogna assolutamente sottovalutare. Risoleo e Raffaele Sero, gli ex nelle file del Krosia, giocheranno con il chiaro intento di dare un dispiacere alla loro vecchia squadra. “Quando si dice derby, esordisce Vincenzo Filareti, sappiamo che in questo termine c’è davvero tutto. Una partita impegnativa, che dobbiamo affrontare con la giusta mentalità. In maniera lucida, attenta e concentrata. Sappiamo che dal punto di vista psicologico, prosegue il mister del Cariati, questa è una gara che richiede uno sforzo maggiore sia per le due assenze pesanti e sia perché la classifica non rispecchia affatto il reale valore del Krosia. Un errore, conclude mister Vincenzo Filareti, che dobbiamo evitare di commettere sarà proprio quello di sentirci troppo sicuri. Per tutta la settimana abbiamo lavorato anche per smontare questo aspetto”. Vincenzo Filareti non si lascia andare a facili entusiasmi e rimane, unitamente ai suoi calciatori, con i piedi ben piantati per terra. Da esperto professionale qual è sa che quella di domenica pomeriggio sarà un incontro in cui ci sarà bisogno che tutti mettano in campo molto di più di quello che sono le proprie possibilità. La probabile formazione che scenderà in campo potrebbe essere la seguente: Straface, Fazio, Torchia, De Giacomo, Scarpello, Le Voci, Filareti, Brillante, Campana, Pugliese, Blaconà. All: Vincenzo Filareti

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta