BOLLETTE GAS C’È IL BONUS PER FAMIGLIE NUMEROSE A BASSO REDDITO

BOLLETTE GAS, C’È IL BONUS RIDUZIONE PER FAMIGLIE NUMEROSE A BASSO REDDITO SCADONO TREMINI: 30 APRILE CARIATI (CS), Lunedì 15 Febbraio 2010 – Un bonus per le bollette del gas per le famiglie numerose e a basso reddito. È quanto possono richiedere i clienti domestici che utilizzano gas naturale con un contratto di fornitura diretto o con un impianto condominiale. – I termini per presentare le domande scadono il 30 Aprile 2010. Il Bonus vale esclusivamente per il gas metano distribuito a rete per i consumi nell’abitazione di residenza e non per il gas in bombole o per il GPL. È possibile richiedere il bonus se in presenza di un indicatore ISEE non superiore a 7 mila e 500 Euro o non superiore a 20 Mila Euro per le famiglie numerose, con più di 3 figli a carico. – Il Bonus è determinato ogni anno per consentire un risparmio del 15% circa sulla spesa media annua presunta per la fornitura di gas naturale. Il valore del Bonus sarà differenziato per tipologia di utilizzo del gas (solo cottura cibi e acqua calda; solo riscaldamento; oppure cottura cibi, acqua calda e riscaldamento insieme); per numero di persone residenti nella stessa abitazione; per zona climatica di residenza. Ad esempio, per l’anno 2009, per il Comune di Cariati, compreso nella zona climatica “C”, il Bonus può variare da un minimo di 25 euro ad un massimo di 75 euro per le famiglie con meno di quattro componenti, oppure da un minimo di 40 euro ad un massimo di 110 euro per le famiglie con più di 4 componenti. Presentando la domanda entro il 30 aprile 2010, si potrà ottenere il Bonus con effetto retroattivo al 1° gennaio 2009. Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi all’Area Comunicazione – U.R.P. del Comune di Cariati, al NUMERO DI TELEFONO 0983/9402205 o inviando un’email all’indirizzo comune.cariati@asmecert.it. La modulistica è scaricabile sul sito internet comunale www.comune.cariati.cs.it.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta