Bambina che, dal dentista, si rifiutava di sottoporsi all’anestesia, viene presa a schiaffi.

E’ indagato per lesioni e abuso di mezzi di correzione e disciplina un dentista cosentino, sospettato di aver preso a schiaffi una bambina di otto anni che si rifiutava di sottoporsi all’anestesia. Il professionista è stato iscritto nel registro degli indagati a seguito della denuncia sporta dalla madre della piccola, moglie di un imprenditore dell’hinterland e testimone oculare della disavventura patita dalla figlioletta. La vicenda si sarebbe verificato alcuni giorni fa in un noto centro odontoiatrico della città, dove la bimba si era recata per estrarre un dente. Nel corso della seduta, il medico le avrebbe rifilato sette sberle, così sostiene la mamma. A seguito di tali eventi, la Procura diretta da Dario Granieri, ha aperto un fascicolo d’indagine.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta