Angelo Gentile è il fiore all’occhiello de’ “La Pugilistica Cariatese”.

Angelo Gentile è il nuovo campione Nazionale di Pugilato, nella categoria Supermassimi. Il titolo l’ha conquistato nel Campionato Italiano sezione giovani che si è tenuto a Trevi (PG), durante il quale ha visto Angelo sconfiggere, uno dopo l’altro, nei quattro giorni di torneo, tutti gli avversari che ha incrociato, portando a casa, nella sua Cariati, l’eccezionale titolo. Angelo Gentile appartiene all’Associazione Sportiva Dilettantistica “La Pugilistica Cariatese”, diretta dal maestro Fausto Sero, una vecchia gloria della boxe italiana. Angelo è anche un campione di umiltà e di educazione, qualità rare di questi tempi. Il neo campione ha candidamente ammesso “Quando l’arbitro ti alza il braccio, per proclamarti vincitore, la sensazione che si avverte è la più bella che ci possa essere nella vita di un atleta. In quel momento si pensa a tutto il tempo trascorso in palestra; in quel momento si pensa al sudore versato per prepararti; in quel momento si pensa a tutti i sacrifici che hai fatto. Il suo maestro Fausto Sero ha dichiarato alla fine del torneo “Questa vittoria è il risultato dell’impegno di Angelo, della sua determinazione e della sua competenza; ho sempre creduto il lui, gli ho dato fiducia e gli ho trasmesso tutte le mie conoscenze”. “Sono convinto e spero che questo risultato – prosegue Sero – sia solo il primo di una lunga serie di successi”. “Mi fa molto piacere – conclude Sero – che lo sport a Cariati riscatta questo territorio di povertà, dove ormai non abbiamo più nulla, però abbiamo Angelo Gentile campione di boxe, Antonio Fuoco campione della Ferrari, Leonardo Franco calciatore del Siena, ciò significa che il tessuto sociale, il D.N.A. dei nostri cariatesi è sano. Al suo rientro a Cariati è stato festeggiato nella sua scuola, l’Istituto Alberghiero, dal Dirigente Scolastico Prof. Gerardo Aiello, dai professori e dai compagni di classe.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta